Ftse Mib: Generali cauta dopo rumor. Cosa bolle in pentola?

Generali si mantiene al di sotto della parità, per nulla sostenuta dalle ultime indiscrezioni: di cosa si tratta?

generali rumor polizza vita

In un mercato che oggi non trova grandi temi per esprimersi, complice un clima festivo, a Piazza Affari prosegue nel segno della cautela la seduta di Generali che si conferma poco al di sotto della parità.

Generali perde leggermente terreno

Il titolo, dopo aver guadagnato ieri poco più di mezzo punto percentuale, oggi sin dalle prime battute si è posizionato al di sotto della parità.

Negli ultimi minuti Generali si presenta a 17,24 euro, con un calo dello 0,46% e circa 1 milione di azioni passate di mano fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 3,8 milioni.

Il titolo non sta dando vita a movimenti degni di nota dopo le indiscrezioni circolate già ieri.

Gli ETF rappresentano l'innovazione finanziaria che ha permesso a tutti di diversificare gli investimenti in maniera semplice ed efficiente, mantenendo costi bassi ed eliminando parte della pressione derivante dalla scelta dei singoli titoli. Con Scalable Broker hai a disposizione più di 1700 ETF.

Con la promozione Scalable tutti i nuovi clienti che apriranno un conto, riceveranno gratuitamente un’azione o un Etf sostenibile.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Generali: rumor su vendita portafoglio Vita

Secondo quanto riportato da Bloomberg, Generali starebbe valutando la vendita di un portafoglio Vita in Italia, corrispondente a riserve per circa 20 miliardi di euro, pari a circa il 5% delle riserve Vita complessive al primo semestre di quest'anno.

Il portafoglio sarebbe costituito da vecchie polizze Vita sia di Genertel che ereditate da Cattolica Assicurazioni.

Secondo i rumors, un processo di vendita potrebbe essere avviato ad inizio 2023.

Generali sotto la lente di Equita SIM

Equita SIM evidenzia che la vendita di vecchi portafogli Vita, caratterizzati tipicamente da minimi garantiti elevati e con significativo peso sul Solvency II, è coerente con la strategia definita a piano.

Nel business plan è prevista l’ottimizzazione dei portafogli esistenti per ridurre l’assorbimento di capitale e migliorare il risultato operativo.

Nel corso degli ultimi anni, fanno notare gli analisti, Generali si è mostrata particolarmente attiva nell’ottimizzazione del proprio portafoglio Vita, con azioni di in-force management per oltre 50 miliardi di euro in termini di riserve cedute tra il 2018 e il 2020, di cui la più rilevante è stata Generali Leben con 44 miliardi, che hanno permesso di aumentare il Solvency II di 8 punti percentuali.

Nessuna modifica intanto alla strategia suggerita da Equita SIM che su Generali mantiene una view improntata alla cautela, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 19,6 euro.

Generali: la view di Banca Akros

A scommettere su Generali è invece Banca Akros che sul titolo ha un rating "accumulate", con un target price a 18,5 euro.

Gli analisti hanno reiterato la loro strategia dopo che Msci ha alzato il rating Esg della compagnia triestina al livello "AAA", il più alto possibili, ricordando che la società ha posto la sostenibilità al centro del suo ultimo piano strategico, puntando a integrarla in tutte le sue attività.

Generali bocciato da JP Morgan

Cattive notizie infine sono arrivate per Generali da JP Morgan, i cui analisti hanno riservato una bocciatura al titolo, con un cambio di rating da "neutral ad "underweight", a fronte di un fair value ridotto da 17 a 16,5 euro.