La seduta odierna ha imposto una battuta d'arresto per Intesa Sanpaolo che ha rivisto il segno meno dopo quattro rialzi di fila.

Intesa Sanpaolo rivede il segno meno dopo 4 rialzi di fila

Il titolo non più tardi di ieri ha guadagnato poco più di un punto percentuale, mentre oggi ha risentito della negatività del mercato, mostrando però una forza relativa ben superiore a quella del Ftse Mib.

A fine giornata infatti Intesa Sanpaolo si è fermato a 2,3805 euro, con un calo dello 0,38% e oltre 111 milioni di azioni passate di mano, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 100 milioni.

Intesa Sanpaolo malgrado affondo BTP. Sale lo Spread

Il titolo nel complesso ha mostrato una buona tenuta, anche considerando i segnali poco incoraggianti arrivati dal mercato obbligazionario.

Lo Spread BTP-Bund è salito dello 0,44% a 114,7 punti base, ma è andata decisamente peggio ai BTP che sono stati oggetto di forti vendite, tanto che il rendimento del decennale è balzato in avanti del 6,32% allo 0,993%.

Intesa Sanpaolo: UBS dice buy e alza il target price

Intesa Sanpaolo non ha risentito di questa negatività, beneficiando al contrario delle indicazioni bullish giunte da UBS.

Gli analisti di quest'ultima hanno confermato la raccomandazione "buy" sul titolo, con un prezzo obiettivo ritoccato verso l'alto da 2,6 a 2,7 euro, valore che implica un potenziale di rialzo di circa il 13% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

La banca elvetica ha rivisto la valutazione dopo i conti trimestrali di Intesa Sanpaolo che hanno mostrato un tono più ottimistico e hanno rassicurato gli analisti sulla crescita degli utili.