Sale a sei il numero di sedute consecutive al rialzo per Intesa Sanpaolo che anche oggi ha guadagnato terreno, pur rimanendo più indietro rispetto agli altri bancari, con una performance sostanzialmente simile a quella del Ftse Mib.

Intesa Sanpaolo ancora in salita con volumi consistenti

Il titolo, dopo aver guadagnato venerdì scorso oltre il 2,5%, oggi ha mostrato un andamento più cauto, fermandosi a fine sessione a 2,09 euro, con un progresso dell'1,41% e volumi di scambio vivaci, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato quasi 208 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 127 milioni.

Intesa Sanpaolo ha beneficiato della buona impostazione del mercato e in particolare del settore bancario, trovando ancora sostegno nei conti del 2020 diffusi venerdì scorso.

Numeri che nel complesso sono stati in linea con le attese di buona parte degli analisti, alcuni dei quali però si aspettavano di più.

Intesa Sanpaolo: trimestrale delude Equita SIM

E' il caso di Equita SIM che parla di un quarto trimestre inferiore alle attese principalmente per minori margini di guadagno, trading e maggiori costi.

Gli esperti hanno spiegato che la principale differenza con le loro stime è però in gra parte legata ad un più alto costo del rischio, con 852 milioni di euro di accantonamenti per anticipare futuri impatti da Covid e da 912 milioni di euro di perdita di valore dell'avviamento legata alla Banca dei Territori.

Intesa Sanpaolo: in arrivo 3 dividendi quest'anno, BCE permettendo

Da evidenziare che Intesa Sanpaolo ha proposto per il 2021 un dividendo di 0,0357 euro da distribuire a maggio: la cedola sarà staccata il 24 maggio e messa in pagamento due giorni dopo, il 26 maggio.

E' previsto inoltre, subordinatamente alle indicazioni BCE dopo il 30 settembre prossimo, il pagamento di riserve con un dividendo pari a 0,1 euro per azione, a valere sugli utili 2020, nonché un interim dividend, il cui ammontare non è stato specificato, sugli utili 2021, con target di payout al 70%.

Anche alla luce di queste indicazioni gli analisti di Equita SIM hanno ribadito la raccomandazione "buy" su Intesa Sanpaolo, con un prezzo obiettivo a 2,5 euro.

Intesa Sanpaolo: Barclays e Kepler puntano sulla cedola

A scommettere sul titolo è anche Barclays che mantiene invariato il rating "overweight", con un target price a 2,4 euro dopo i conti del quarto trimestre 2020 e l'outlook per quest'anno.

Gli analisti ritengono che nel medio termine il principale catalizzatore positivo per Intesa Sanpaolo sarà la potenziale rimozione del dividendo sui dividendi da parte della BCE.

Indicazioni bullish anche da Kepler Cheuvreux che rinnova l'invito ad acquistare il titolo, con un fair value rivisto verso l'alto da 2,22 a 2,4 euro.

Il broker evidenzia che la politica del dividendo torna a normalità per Intesa Sanpaolo, con un potenziale rendimento pari all'8,4% quest'anno.

Intesa Sanpaolo: anche Credit Suisse è bullish

Anche Credit Suisse guarda con interesse alla cedola, evidenziando che il capitale del gruppo guidato da Messina resta robusto e questo offre un sostegno alla storia di ritorno agli azionisti.

La banca elvetica, sulla scia dei conti del quarto trimestre e dell'outlook diffusi da Intesa Sanpaolo conferma il giudizio "outperform", con un prezzo obiettivo a 2,5 euro.

Intesa Sanpaolo: BofA vede cascata di dividendi quest'anno

Un invito all'acquisto giunge da Bank of America che ha deciso di rivedere verso l'alto il target price da 2,5 a 2,9 euro.
Questa mossa riflette l'intervento attuato sulle stime: quelle relative all'utile per azione sono state aumentate del 29% per quest'anno e del 10% per il prossimo, mentre le previsioni sul costo of equity sono state ridotte dal 10% al 9,5%.

La banca Usa evidenzia che alla fine di quest'anno da Intesa Sanpaolo dovrebbe arrivare una cascata di dividendi, a patto che la BCE autorizzi a pagare una cedola da quasi 2 miliardi di euro relativa al 2020, accantonata per via del divieto imposto in seguito alla crisi, dando al contempo il via libera alla divisione in due del dividendo 2021.