Ancora una seduta in rialzo per Intesa Sanpaolo che guadagna terreno per la terza seduta di fila, mostrando peraltro più forza del Ftse Mib.

Intesa Sanpaolo in rialzo per la terza seduta di fila

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso con un progresso di poco più di mezzo punto percentuale, oggi propone un copione simile.

Negli ultimi minuti Intesa Sanpaolo passa di mano a 2,4245 euro, con un vantaggio dello 0,64% e oltre 46 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 97 milioni.

Intesa Sanpaolo ignora i segnali che arrivano da Spread e BTP

Il titolo allunga il passo malgrado le indicazioni poco convincenti che arrivano dal mercato obbligazionario, con lo spread BTP-Bund appena sopra la parità, in frazionale rialzo dello 0,09% a 109,5 punti base.

Male i BTP che perdono terreno con conseguente salita dei tassi, tanto che il rendimento del decennale mostra un rialzo dello 0,76% allo 0,925%.

Intesa Sanpaolo: per Kepler Cheuvreux è buy. Ecco il target

A dare sostegno intanto a Intesa Sanpaolo è la conferma bullish arrivata da Kepler Cheuvreux che continua a guardare con favore al titolo per diversi motivi.

Il broker segnala in primis che il gruppo guidato da Messina vanta una rete forte, un elevato posizionamento del mercato e un management molto apprezzato.

A ciò si aggiunge il fatto che Intesa Sanpaolo brilla tra le banche italiane per la solida posizione di capitale, ma anche per la qualità del credito e la redditività su livelli più alti di quelli dei competitors. 

Alla luce di questi sei fattori chiave gli analisti di Kepler Cheuvreux ribadiscono la raccomandazione "buy" su Intesa Sanpaolo, con un prezzo obiettivo invariato a 2,7 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre l'11% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.