Nuova seduta in positivo per Italgas che, dopo aver guadagnato circa mezzo punto percentuale venerdì scorso, si è spinto in avanti anche oggi, riuscendo a fare ancora meglio.

Italgas ancora in rialzo

Il titolo ha terminato le contrattazioni a 5,598 euro, con un rialzo dello 0,97% e circa 1,7 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2 milioni.

Italgas si è mosso in linea con il Ftse Mib, allineandosi alla buona intonazione del settore utility, sostenuto dalle positive indicazioni dal fronte obbligazionario.

Italgas sostenuto da calo tassi BTP

Lo Spread BTP-Bund è sceso dell'1,91% a 102,6 punti base e i BTP sono stati oggetto di un vivace shopping, tanto che il rendimento del decennale ha accusato un calo del 3,79% allo 0,736%.

Italgas: MITE al lavoro per semplificare gare gas

Italgas è rimasto sotto i riflettori anche oggi dopo che Quotidiano Energia la scorsa settimana ha riportato che la sottosegretaria al Ministero della transizione ecologica, Ilaria Fontana, rispondendo ad una interrogazione alla Camera, ha sottolineato che il ministero intende individuare delle soluzioni di semplificazione per concludere il processo di liberalizzazione nella distribuzione gas.

La sottosegretaria ha sottolineato il problema dei numerosi contenziosi che hanno riguardato le gare fino ad ora, portando a concludere solo 4 gare.

Inoltre, Ilaria Fonatana ha evidenziato il problema del valore di trasferimento della rete di proprietà degli enti locali, perché la sua determinazione secondo il metodo RAB/VIR ha portato a valori di rimborso non soddisfacenti per gli enti locali, rallentato il processo di apertura delle gare.

Sarebbe quindi allo studio un emendamento per risolvere il problema della valorizzazione delle reti di distribuzione di gas naturale di proprietà degli enti locali per accelerare le gare in questi ambiti.

Italgas sotto la lente di Equita SIM

Le reti possedute dagli enti locali valgono circa il 5%-6% della RAB di mercato complessiva ed una loro adeguata valutazione permetterebbe l’accelerazione di queste gare.

Equita SIM evidenzia che il principale problema da risolvere sarà ridurre i ricorsi e la litigiosità per arrivare alla chiusura delle gare ed andrà quindi valutato quali semplificazioni amministrative e regolatorie riuscirà ad introdurre il Ministero della transizione ecologica.

Non cambia intanto la strategia di Equita SIM che su Italgas mantiene invariato il rating "hold" e un prezzo obiettivo a 6,2 euro.