Chiusura positiva ieri per Italgas che dopo due sedute in calo ha ritrovato la via dei guadagni.

Il titolo, dopo aver ceduto ieri circa mezzo punto percentuale, ieri è salito dello 0,74% a 5,464 euro, con circa 2,3 milioni di azioni scambiate, in linea con la media degli ultimi 30 giorni.

Italgas: i conti del primo trimestre

Italgas ieri ha diffuso i conti del primo trimestre, chiuso con un utile netto in rialzo dell'1,9% a 76,3 milioni di euro, mentre i ricavi sono aumentati dell'1,9% a 333,3 milioni.

Per l'Ebit si evidenzia una variazione positiva del 5,7% a 129,9 milioni di euro, mentre l'indebitamento finanziario netto è cresciuto del 3,8% a 4,617 miliardi di euro.

Italgas: la trimestrale al vaglio di Equita SIM

Per gli analisti di Equita SIM i risultati del primo trimestre di Italgas sono in linea con le attese, con ricavi in crescita grazie all’incremento della regulated revenues.

Non ci sono state sorprese sui costi operativi, sostanzialmente stabili nel trimestre e quindi l’EBITDA è risultato in crescita del 3,1% come atteso.

L’utile netto è salito del 2% per l’impatto di 6 milioni di euro one-off per il riacquisto dei bonds, al netto del quale l’utile crescerebbe del 7%.

Italgas: spunti dalla conference call. Focus su gare gas

Gli esperti della SIM milanese si sono concentrati anche su alcuni spunti della conference call di Italgas, da cui è emerso che il consultation paper sull’update del WACC è atteso a giugno.

Il regolatore starebbe lavorando su diverse opzioni vista l’attuale situazione anomala a causa della pandemia.
Il governo sta studiando un meccanismo di accelerazione delle gare per gli Atem per permettere di attivare significativi investimenti per la digitalizzazione delle reti (trasporto di green gas sulle reti) e il Decreto è atteso in estate.

Italgas è l’unico operatore industriale a biddare in Grecia e ritiene di essere ben posizionato. Eventuali aggregazioni saranno valutate dopo l’esito delle offerte, da presentarsi a luglio.

E' altresì emerso che i capex sono flat nel primo trimestre, ma sono attesi in crescita nell'intero anno, mentre la maturity del debito è allungata oltre 7 anni con un costo fisso del 1%.

Da segnalare infine che il nuovo piano industriale 2021-2027 sarà presentato da Italgas a giugno.

Italgas: Equita parla di buone notizie, ma resta cauta sul titolo

Secondo gli analisti di Equita SIM, la volontà del governo di studiare misure per accelerare le gare gas è una novità positiva.

Bisognerà verificare se saranno trovate delle soluzioni anche per ridurre i tempi dei ricorsi a valle gare concluse.
Intanto la SIM milanese mantiene una view cauta su Italgas con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 6 euro.

Gli esperti non si sbilanciano perchè ritengono che andrà verificato l’approccio del regolatore nell’update dell’Allowed Wacc.

Non è atteso un approccio punitivo, ma andrà monitorato se saranno introdotti output based incentives per il vettore elettrico e vettore gas.

C'è da dire però che la volontà di un intervento del governo per accelerare le gare gas è una novità positiva e potrebbe essere un catalizzatore sul titolo.

Nel settore gli analisti di Equita SIM preferiscono in ogni caso Terna per l’esposizione al vettore elettrico.