Italgas fiacco: focus su alcune indiscrezioni di stampa

Italgas in rosso per la quarta sessione di fila: le ultime novità dalla stampa.

A dispetto dell’andamento leggermente positivo mostrato dal Ftse Mib, la seduta odierna prosegue nel segno della debolezza per Italgas.

Italgas in rosso per la quarta seduta di fila

Il titolo, dopo aver ceduto quasi un punto e mezzo percentuale ieri, perde terreno per la quarta seduta consecutiva oggi.

Mentre scriviamo, Italgas passa di mano a 5,19 euro, sui minimi di giornata, con un ribasso dello 0,29% e volumi di scambio sostenuti, visto che fino a ora sono transitate sul mercato oltre 2 milioni di azioni, già in linea con la media degli ultimi 30 giorni.

Italgas ignora buon andamento dei BTP

Al pari delle altre utility, che viaggiano in rosso, anche Italgas non riesce a trovare supporto nelle indicazioni che arrivano dal mercato obbligazionario.

Lo Spread BTP-Bund si restringe un po’ e scende dello 0,36% a 126,89 punti base, mentre gli acquisti sui BTP si traducono in un calo dei tassi, con il rendimento del titolo a 10 anni che flette dello 0,85% al 3,675%.

Italgas: ipotesi di interessamento a operazione 2I ReteGas

Intanto Italgas non è sostenuto neanche dalle indicazioni di stampa, riportate dal Corriere della Sera, secondo cui, nell’operazione di quotazione della società di distribuzione gas “2I RETE GAS” da parte di F2I, potrebbe essere vagliato anche l’interesse di Italgas.

La pista principale per la controllata di F2I, Ardian ed Apg resta quella della quotazione, con l’ipotesi di collocare il 30% del gruppo in borsa entro fine anno, con una valutazione complessiva di 5 miliardi di euro di enterprise value e un Ebitda di 500 milioni di euro.

Secondo il quotidiano, tuttavia, potrebbero essere vagliate in contemporanea, anche le eventuali offerte di investitori finanziari ed industriali, tra i quali Italgas.

L’obiettivo potrebbe essere quello di creare un campione nazionale nel settore della distribuzione gas, con la società che avrebbe avuto interlocuzioni preliminari con alcune banche d’affari.

L’operazione di aggregazione tra le due società era già stata studiata nel 2016, ma senza portare ad un esito positivo.

Italgas: il commento di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM ricordano che recentemente il CEO di Italgas ha commentato che non c’e’ un tema 2I Rete gas in discussione al momento.

A detta degli esperti, una eventuale operazione con Italgas avrebbe senso industriale, ma sono da verificare i limiti antitrust, considerando che il gruppo è già il principale operatore nazionale, con una compagine che diventerebbe il principale concorrente nell’eventuale ripartenza delle gare gas e con opportunità per efficienze operative e finanziarie.

L’operazione avrebbe inoltre valenza sistemica, considerando l’azionariato di Italgas (CDP/SNAM), a supporto di una eventuale operazione.

Gli analisti di Equita SIM evidenziano che Italgas tratta a sconto rispetto all’ipotesi valutativa riportata dal Corriere della Sera, circa 10 volte il multiplo enterprise value/Ebitda rispetto alle 8,3 volte di Italgas sul 2024.

Secondo al SIM milanese è da verificare con la società l’effettivo interesse per una operazione di queste dimensioni.

In attesa di sviluppi, gli analisti restano cauti su Italgas e ribadiscono la raccomandazione “hold”, con un prezzo obiettivo a 6,1 euro.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
772FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate