La seduta di ieri si è conclusa senza infamia e senza lode per Landi Renzo che i è fermato sulla parità dopo il crollo delle due giornate precedenti.

Landi Renzo a galla dopo due crolli consecutivi

In avvio di settimana il titolo ha lasciato sul parterre quasi quattro punti percentuali e la sessione successiva è stata una replica, con un ribasso di oltre il 4%.

Dopo un tonfo di circa l'8% in due sedute, ieri Landi Renzo ha terminato le contrattazioni a 0,551 euro, sui valori del close di martedì, con circa 125mila azioni passate di mano, poco oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 120mila.

Landi Renzo sviluppa con FTP Industrial una soluzione innovativa

Landi Renzo ha continuato a calamitare l'attenzione degli investitori dopo che la società due giorni fa ha annunciato lo sviluppo con FTP Industrial, società del gruppo Iveco, dell’innovativo sistema Hythane On-Board Blending.

Si tratta di una soluzione innovativa in grado di consentire la miscela di idrogeno e metano direttamente all’interno del veicolo.

Il sistema, basato su un nuovo e innovativo concept di "doppio rail" e su un dispositivo di regolazione dedicato, è in grado di garantire un’ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al gas naturale e al gasolio, e precisamente del 10% in confronto al gas naturale e del 20% rispetto al diesel, sfruttando lo stesso layout del motore Natural Gas, e assicurando pari prestazioni ed efficienza. Il sistema può essere impiegato sia nelle applicazioni CNG che LNG.

Nell’ambito dello sviluppo del prodotto, Landi Renzo ha realizzato un avanzato miscelatore dual rail contenente sia iniettori di metano che di idrogeno e controllato da una centralina integrata totalmente progettata in house.
Il sistema di alimentazione del gas è dotato di regolatori di pressione Landi Renzo per Gas Naturale e Idrogeno.

Landi Renzo: Equita SIM commenta le ultime novità

Equita SIM ricorda che il prodotto era già stato recentemente annunciato da FTP Industrial nel corso di un evento dedicato alla mobilità sostenibile di Iveco.

Per gli analisti si tratta di una notizia positiva,sia perché conferma la capacità di innovare del gruppo anche attraverso partnership con rilevanti OEM di settore, sia perché permette al gruppo di rafforzare ulteriormente il proprio posizionamento competitivo nella gas & hydrogen mobility, allargando la gamma prodotti per applicazioni ad idrogeno.

Resta immutata intanto la strategia di Equita SIM che su Landi Renzo mantiene ferma la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 0,73 euro.