Maire Tecnimont sale ancora. Focus su alcuni temi hot

Maire Tecnimont ha chiuso in rialzo per la terza seduta di fila, con l’attenzione rivolta ad alcuni temi emersi da un incontro con il management.

maire tecnimont meeting

A dispetto della chiusura cauta del Ftse Italia Mid Cap, la seduta odierna si è conclusa in positivo per Maire Tecnimont, che ha guadagnato terreno per la terza giornata di fila.

Maire Tecnimont sale per la terza seduta di fila

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso di oltre due punti percentuali, oggi ha terminato le contrattazioni a 4,812 euro, con un vantaggio dell’1,01% e oltre 640mila azioni passate di mano, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 780mila.

Maire Tecnimont: spunti da un meeting con il management

Maire Tecnimont ha guadagnato ancora terreno all’indomani dell’incontro degli analisti con il management team del gruppo.

Gli analisti di Equita SIM hanno raccolto in una nota i principali spunti, evidenziando in primis che Maire Tecnimont ha confermato l’outlook 2023, il quale era stato migliorato per la posizione finanziaria netta in sede della presentazione dei risultati dei primi 9 mesi del 2023.

Equita SIM ha inoltre riscontrato un buon grado di fiducia oltre che di visibilità sulla crescita dei volumi nel 2024, grazie al portafoglio ordini da 16 miliardi di euro.

Sul 2024 gli analisti stimano una crescita del 28%, con una marginalità invariata al 6.4%.

Dall’incontro è emerso che si terrà un Investor Day in occasione della presentazione dei risultati annuali, con l’aggiornamento del piano presentato nel 2023.

Il meeting si è concentrato sui progetti e le tecnologie di Nextchem (divisione STS), la quale è impegnata in una numerosa serie di iniziative in differenti stadi di sviluppo. I prodotti/soluzioni principali sui quali Nextchem si sta sviluppando sono idrogeno, CO2 e Sustainable Aviation Fuel.

La presentazione conferma il giudizio di Equita SIM sulla profondità e la varietà di tecnologie a disposizione di Nextchem per supportare la decarbonizzazione delle industrie Hard-to-abate anche in verticali dove oggi non è presente.

La divisione IE&CS beneficia di ingenti piani di sviluppo nella chimica nell’area del golfo, con budget di investimenti superiori a 100 miliardi di dollari per l’installazione di oltre un centinaio di impianti produttivi.

Questi piani, se realizzati, manterrebbero la pipeline di progetti di Maire su livelli molto elevati per lungo tempo.

L’organizzazione si è già strutturata per realizzare il maxi-progetto di Hail & Ghasha (UAE) da 8,3 miliardi di euro con 1500 ingegneri dedicati all’operazione.

Nel 2024 Maire Tecnimont eseguirà principalmente le attività di ingegneria e procurement, mentre la costruzione partirà nel 2025, per una durata complessiva di circa 50 mesi.

Maire Tecnimont sotto la lente di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM ha una view positiva su Maire Tecnimont e ribadiscono la raccomandazione “buy”, con un prezzo obiettivo a 6 euro.

Il titolo tratta a 8,5 volte il multiplo prezzo-utili e a circa 4 volte quello enterprise value/Ebitda sul 2025, contro la media storica rispettivamente a 10 e 5 volte, senza considerare la maggior crescita potenzialmente proveniente dal trend delle tecnologie per la decarbonizzazione.