La seduta odierna si avvia alla conclusione in maniera decisamente scoppiettante per Maire Tecnimont che, reduce da ben sei sessioni consecutive in rosso, dopo aver chiuso quella di ieri con un calo di quasi mezzo punto percentuale, oggi mette a segno un poderoso rally che lo porta in cima al paniere del Ftse Italia Mid Cap.

Maire Tecnimont in orbita

Il titolo negli ultimi minuti si presenta a 2,954 euro, con rialzo del 5,12% e volumi di scambio vivaci, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato quasi 2 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,14 milioni.

Maire Tecnimont si impenna con il rally del petrolio

Maire Tecnimont beneficia dell'intonazione positiva dell'intero mercato e in particolare di quella del settore oil.

Il petrolio, dopo il rialzo di un punto e mezzo percentuale di ieri, oggi sale ad un ritmo ancora più veloce, guadagnando il 3,56% a 69,8 dollari al barile.

Maire Tecnimont: nuovi ordini per 92 milioni di dollari

Maire Tecnimont intanto spicca il volo dopo che la società ha annunciato questa mattina l’aggiudicazione di nuovi ordini per 92 milioni di dollari, per licensing e servizi di ingegneria e procurement (EP).

I contratti sono stati conseguiti principalmente in Nord Africa, Europa Orientale ed in Asia Meridionale.

Maire Tecnimont sotto la lente di Equita SIM e di Bca Akros

Equita SIM evidenzia che i nuovi ordini migliorano leggermente la visibilità alle loro stime 2022-2023.
Gli esperti stimano un margine del progetto in linea con il segmento EP, pari a circa il 7%-8%.

Includendo i contratti annunciati, da inizio anno la raccolta ordini passa a 2,3-2,4 miliardi di euro, contro la stima di Equita SIM pari a 3,4 miliardi di euro per il 2021.

Gli analisti credono che i progetti nel petchem, nella monetizzazione del gas e nei fertilizzanti siano prossimi più probabili nel processo di approvazione.

Invariata la view neutrale su Maire Tecnimont, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 2,75 euro.

Non si sbilanciano neanche i colleghi di Banca Akros che oggi hanno reiterato il rating "neutral", con un target price a 2,9 euro.

Con riferimento ai contratti aggiudicati da Maire Tecnimont, gli analisti li definiscono piuttosto piccoli, segnalando però che i margini dovrebbero essere superiori alla media del gruppo.