Grandi novità a settembre per Mediaset. Si inizia con il cda del 14 settembre per l'approvazione dei risultati del primo semestre 2021, risultati che si preannunciano migliori di quelli del 2020 e 2019. Entro fine mese prossimo sarà in vigore anche il trasferimento della sede sociale in Olanda: si ipotizza addirittura un cambio di denominazione.

Risultati su livelli pre-COVID per Mediaset nel primo semestre?

Si preannunciano ottimi i risultati semestrali di Mediaset. In base a quanto riferito dal Sole 24 Ore i dati al 30 giugno che verranno approvati dal cda del 14 settembre non solo saranno migliori di quelli del 2020 ma anche superiori a quelli dell'era pre-COVID, ovvero del primo semestre 2019. Gli analisti di Equita non si sbilanciano e confermano la raccomandazione hold: l'incoraggiante tendenza del primo semestre dovrà essere ribadita nei trimestri successivi, soprattutto nel quarto.

Mediaset: probabile rilancio del progetto MediaforEurope

Ma attenzione anche agli sviluppi sul fronte societario. Entro fine settembre il titolo Mediaset SpA dovrebbe essere sostituito da Mediaset NV, la holding di diritto olandese che controlla la Mediaset italiana, Mediaset Espana e la quota di ProsiebenSat. Secondo le indiscrezioni non è escluso che la holding possa cambiare nome in MediaforEurope NV, circostanza che potrebbe anticipare il rilancio del progetto della tv generalista in chiaro. Gli sviluppi in tal senso sono attesi nel 2022 con il rinnovo del cda di ProsiebenSat.

Lo scenario grafico del titolo Mediaset

L'analisi del grafico di Mediaset mette in evidenza la brusca flessione causata dallo stacco del dividendo da 0,30 euro per azione del 19 luglio. Nonostante questo il titolo resta ben impostato in ottica di medio termine. Il superamento di 2,85 anticiperebbe un allungo verso il massimo del mese scorso a 3,25: oltre questo riferimento riattivazione del movimento ascendente in direzione di 3,50 almeno. Discese sotto 2,50-2,55 creerebbero invece le premesse per un pericoloso test del minimo di aprile a 2,30, supporto determinante per conservare integra la struttura rialzista in essere dallo scorso autunno.

(Simone Ferradini)