Seduta molto vivace oggi per Mediaset che dopo due cali di fila ha ritrovato la retta via, mettendo a segno un bel progresso.

Mediaset pimpante dopo due cali di fila

Il titolo, dopo aver ceduto lo 0,55% ieri, oggi ha guadagnato terreno e si è fermato a 2,968 euro, con un rialzo del 2,63% e volumi di scambio vivaci, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato circa 2,36 milioni di azioni, al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,95 milioni.

Mediaset: raccoltà pubblicitaria raddoppiata ad aprile e maggio

Mediaset ha guadagnato terreno all'indomani delle indicazioni arrivate dal management.

In particolare, in occasione dell’assemblea dei soci che ha confermato lo spostamento della sede legale in Olanda, il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, ha sottolineato che la raccolta pubblicitaria di Mediaset è raddoppiata ad aprile e maggio rispetto al 2020 e che il secondo trimestre sarà da record per il gruppo.

Gli analisti di Equita SIM fanno notare che il dato della raccolta di aprile era già stato anticipato in sede di presentazione dei risultati del primo trimestre, mentre il raddoppio della raccolta pubblicitaria anche nel mese di maggio è una novità positiva.

Mediaset: Equita commenta le indicazioni sulla pubblicità

Basandoci sui numeri di Nielsen, Mediaset ha raccolto pubblicità lorda sulla TV a maggio 2020 per circa 120 milioni di euro e quindi assumendo una crescita del 100% nel 2021, come anticipato da Confalonieri, Equita SIM segnala che si otterrebbe un risultato in crescita del 13%-15% rispetto a maggio 2019.

Nei primi 5 mesi dell’anno, gli analisti stimano la raccolta sia in crescita del 35% circa sul 2020 ed allineata ai livelli 2019.

Il mese di giugno avrà un confronto più difficile rispetto al 2019 per l’impatto degli Europei di calcio sui canali RAI, ma assumendo un calo del 10% rispetto a giugno 2019, otterremmo un primo semestre flat sul 2019 ed in crescita del 30% circa sulla prima metà del 2020.

Si tratterebbe di stime migliori di quelle degli analisti di Equita SIM, che prevedono il primo semestre in crescita del 25% circa, mentre sull'intero 2021 stimano un rialzo dell'8,5%.

Il confronto anno su anno sarà più difficile nel terzo trimestre, per l’impatto della Champions nel 2020, che aveva portato ad un incremento della raccolta pubblicitaria del 5% sul terzo trimestre 2019: anche il quarto trimestre 2020 è stato in crescita del 3% anno su anno.

Mediaset: Equita mantiene una view cauta

Le stime di Equita SIM di raccolta pubblicitaria per l'intero anno sono conservative e gli analisti potrebbero rivederle al rialzo attorno al +10% circa.

Mediaset, ex dividendo di 0,3 euro per azione, tratta a premio rispetto al settore e anche per questo motivo Equita SIM mantiene una view cauta sul titolo, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 2,94 euro.

Mediaset al vaglio di Banca Akros

Diversa invece la strategia di Banca Akros che consiglia di accumulare Mediaset in portafoglio, con un target price a 2,7 euro.

Gli analisti evidenziano che il via libera al trasferimento della sede in Olanda era ampiamente atteso, mentre con riferimento alle indicazioni sulla pubblicità vedono implicazioni positive che lasciano intuire una performance superiore alle attese a maggio.