L'idea di una settimana lavorativa di 4 giorni (anche sui mercati) è stata riportata sotto i riflettori grazie alla pandemia, che sta spostando la prospettiva mondiale sul lavoro.

Un sondaggio del novembre 2020 su più di 2.000 impiegati in tutto il mondo ha rilevato che il 74% degli intervistati ha dichiarato di sostenere una settimana lavorativa di quattro giorni.

Ci sono precedenti di imprese mondiali e americane, inclusa la stessa Wall Street, che hanno accorciato la settimana lavorativa in passato. È possibile che Wall Street possa accorciare le ore di trading, e cosa accadrebbe ai mercati se lo facesse?

La spinta per una settimana lavorativa di quattro giorni ha guadagnato trazione durante la pandemia. Ma non è un'idea nuova. Esaminiamo la questione anche grazie all'opinione di esperti coinvolti in questo settore a livello di insegnamento, di advising e di trading.

L'opinione degli esperti

"Non è la soluzione di tutti i mali, salari alti e orari brevi. Questo è ciò che è la spina dorsale del lavoro. Questo era ciò che costituiva il tradizionale sogno americano." dice Ben Hunnicutt, professore dell'Università dell'Iowa.

Il candidato vicepresidente Richard Nixon (poi presidente alla fine degli anni '60) fece persino una campagna su questo durante le prime elezioni a cui si presentò, quelle del 1956.

Più o meno nello stesso periodo, Wall Street accorciò le sue ore di trading da cinque giorni e mezzo alla settimana a soli cinque.

"Ci siamo sbarazzati delle ore di trading del sabato negli anni '50. Avevamo mezz'ora in più la mattina mattina negli anni '80. La vera domanda è: per quanto tempo dovrebbero essere aperti i mercati azionari?" Questa invece è l'opinione di James Angel, professore associato di economia alla Georgetown University.

Un sondaggio del novembre 2020 su più di 2000 lavoratori d'ufficio in tutto il mondo ha rilevato che il 74% ha detto di essere a favore di una settimana lavorativa più corta.

"Abbiamo una nuova coorte di lavoratori che stanno entrando con forza nel mondo del lavoro per competere per il talento, dobbiamo ascoltare la nostra gente." Questo è Jason Snipe, fondatore e CIO di Odyssey Capital Advisors.

"Le aziende esistono per raggiungere un compito, e per farlo non possono farlo solo con il proprietario dell'azienda. Abbiamo bisogno della nostra gente." Difficile pensare che Charlotte Lockhart, fondatore e CEO di 4 Day Week Global, possa pensare diversamente.

"Anche se abbiamo mercati computerizzati, i commercianti che guardano quei mercati sono esseri umani come il resto di noi." E questo è un altro pensiero del professor Angel

L'idea sta prendendo piede anche al Congresso americano. Il rappresentante Mark Takano della California ha introdotto una legislazione federale nel luglio 2021 che accorcerebbe la settimana lavorativa standard a 32 ore.

Dal momento che le imprese, compresa Wall Street, hanno accorciato la settimana lavorativa in passato, potrebbe accadere di nuovo?

L'opinione della gente è cambiata, e le aziende se ne accorgono

La pandemia ha spostato le opinioni della gente sul lavoro; i dipendenti stanno facendo capire che amano la flessibilità del lavoro da casa e le aziende ne stanno prendendo nota.

Questa è una delle scoperte che le persone hanno fatto con il COVID lavorando da casa; possono avere una vita e fare anche il loro lavoro, non devono andare a stare in ufficio 10 ore al giorno e far finta di fare cose che bruciano il tempo.

Le prove preliminari di una settimana lavorativa di quattro giorni in Islanda suggeriscono che lavorare meno ore potrebbe portare a una maggiore produttività.

Alcune aziende statunitensi hanno adottato o stanno sperimentando la settimana lavorativa di quattro giorni, come Kickstarter e la società di software per social media Buffer.

Ma ci sono ancora domande su come l'economia degli Stati Uniti, e del resto del mondo, potrebbe essere impattata su una scala più ampia se una settimana lavorativa di quattro giorni diventasse la norma.

Ancora la Lockart dice che... "Quando parliamo di avere un programma pilota per una settimana di quattro giorni nella tua azienda, stiamo davvero parlando di avere una conversazione nella tua azienda su cosa sia veramente la produttività, come la misurerai e come la migliorerai. E come sostenere una conversazione sulla riduzione dell'orario di lavoro in modo da poter effettivamente ottenere quei benefici nella nostra società... e potrebbe non essere una settimana di quattro giorni, potrebbe essere ridurre l'orario di lavoro a 32 ore su cinque giorni."

I sostenitori di una settimana lavorativa più corta sottolineano il danno che il superlavoro fa alla salute fisica e mentale di una persona come ragione per passare a meno ore.

Goldman Sachs e Microsoft Japan, gli esperimenti

Nel marzo 2021, i risultati di un sondaggio interno interno hanno mostrato che i giovani banchieri d'investimento della Goldman Sachs hanno riferito che le condizioni di lavoro erano inumane, dicendo che lavoravano più di 100 ore alla settimana e avevano solo quattro ore al giorno per il sonno e la cura di sé.

L'idea è quella di creare un movimento che capisca che lavorare con il numero di ore che abbiamo ora, e bruciare e rovinare la nostra vita, rovinare la nostra salute, non vale la pena.

È molto facile vedere come il riposo e il gioco diventino una parte del modo in cui ci rimettiamo in sesto. Quindi, perché non aumentarli?

Che si tratti di investment banking, gestione patrimoniale, pianificazione finanziaria, è sempre stata una cultura di orari pesanti e di lavorare molto.

Ora che abbiamo avuto la possibilità di farlo, siamo stati costretti a fermarci in una certa misura e a riorientarci a causa dell'ambiente COVID. La pandemia ci ha permesso di esaminare nuovamente quale sia questa cultura.

Ci sono prove che una settimana lavorativa più breve potrebbe anche essere nell'interesse di un'azienda. Nell'agosto 2019, Microsoft Japan ha testato una settimana lavorativa di quattro giorni senza diminuzioni di stipendio; anzi, ha portato a un miglioramento del 40% delle vendite per dipendente rispetto all'estate precedente. La maggior parte dei dipendenti ha anche detto di aver gradito il cambiamento.

Come impatterebbero i mercati meno ore di trading?

Se le borse americane (e di concerto quelle mondiali, visto che in finanza prima tutto viene provato negli States, e poi adottato dal resto del mondo) passassero ad un orario di quattro giorni, ci sarebbe probabilmente un grande impatto a breve termine.

Quindi pensiamo che potenzialmente ci potrebbe essere un po' di volatilità all'inizio, perché sarebbe un cambiamento sismico da una settimana di trading di cinque giorni a una di quattro giorni. Nel tempo, un sacco di potenziali problemi potrebbero essere razionalizzati e mitigati.

Essenzialmente, i volumi di trading rimarrebbero gli stessi, ma ci sarebbe meno tempo. Bisognerebbe stipare tutti gli ordini di acquisto e vendita in quattro giorni invece che in cinque. Quindi si otterrebbe più volatilità, come già detto.

Un passaggio a una settimana di trading di quattro giorni richiederebbe probabilmente anche un investimento nel modo in cui opera l'infrastruttura elettronica di trading dei mercati.

Si potrebbe pensare che in questo mondo computerizzato dovremmo semplicemente lasciare che i computer funzionino 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma la realtà è che molte persone devono monitorare quei computer, e non è solo il personale tecnico che si assicura che stiano lavorando.

Sono anche le persone che lavorano sugli ordini dei clienti; c'è un compromesso tra l'elemento umano delle persone che lavorano nei mercati e l'elemento macchina che potrebbe andare avanti tutta la notte.

Un orario di trading più breve potrebbe anche rallentare il processo di completamento di uno scambio.

Avremmo tre giorni di distanza dal terminale e, per i giorni successivi, pensiamo che una sfida potrebbe essere quella dei tempi di liquidazione.

Se vogliamo uscire da un particolare nome ed entrare in un altro, vendendo e comprando, possiamo farlo entro una settimana? Pensiamo che questo sia un elemento molto importante da esaminare e su cui lavorare mentre andiamo avanti con la questione.

Ma ci potrebbero essere potenziali benefici nell'accorciare le ore di trading, come attrarre talenti più diversi nel settore.

Non è un segreto che la professione finanziaria, e il trading in particolare, siano prevalentemente maschili e, nell'industria, stiamo facendo un sacco di riflessioni per dire come possiamo risolvere questo problema. Come possiamo rendere il business più attraente per le donne e altre persone che sono state precedentemente discriminate nel settore?

E una delle cose che stanno circolando anche in Europa (molto sensibile a queste questioni, anche più degli USA), infatti, è l'idea di accorciare l'orario di lavoro.

Culturalmente, ci vorrebbe molto per far lavorare meno ore Wall Street, ma questo non significa che sia impossibile.

Il settore finanziario è tradizionalmente uno di quelli in cui la gente lavora a lungo, ed è la norma che si lavori il sabato e la domenica, che le settimane di lavoro di 70 ore siano la normalità. E mentre osserviamo una nuova coorte di lavoratori che entrano nella forza lavoro, possiamo assolutamente vedere un cambiamento, perché sta accadendo in altre industrie. Sta accadendo in tutto il in tutto il mondo.

Ancora una volta, la gente sta parlando dell'equilibrio tra lavoro e vita privata, non non solo in termini di 40 ore ore a settimana, ma come equilibrio della vita lavorativa in termini di riduzione di ore di lavoro.

Può essere che il processo di riduzione delle ore di lavoro stia ricominciando di nuovo; ci sono parecchi dubbi al riguardo, ma sembra eccitante.

Come impatterebbero i mercati più ore di trading?

Anche se il grande pubblico può essere entusiasta di una settimana lavorativa di quattro giorni, ci sono state in realtà parecchie richieste a Wall Street per rendere le ore di mercato più lunghe.

Quando il mercato chiude alle quattro del pomeriggio a est, è ancora solo l'una sulla costa occidentale. E ci sono molti investitori al dettaglio che non sono fondamentalmente in grado di fare trading fino alla mattina successiva, e vorrebbero avere un orario più lungo.

Ma ogni volta che questo suggerimento viene fuori, la gente della costa orientale dice, "aspettate un minuto, no, perché anche se i computer non si lamentano, la gente che deve guardare quei computer lo fa".

Anche se i mercati hanno un'apertura e una chiusura, c'è ancora del trading in corso al di fuori dell'orario standard, come è ben noto. Il cosiddetto pre ed after hours.

La normale sessione di trading inizia alle 9:30 del mattino, ora dell'est, e si chiude alle 16:00, sempre orario dell'est. Ma il trading di azioni può avvenire anche dalle 4 del mattino e fino alle 8 di sera.

La maggior parte delle borse ora offre un trading after hours, dove gli investitori possono comprare e vendere titoli al di fuori della regolare sessione di trading.

Ma c'è una grande differenza nell'azione del mercato azionario durante l'orario ore di trading e le ore estese.

La gente commercia di più quando il mercato è aperto, e l'industria lo sa. Quindi certamente non avranno fretta di chiudere "i cordoni della borsa", per così dire.

C'è una forte aspettativa, specialmente da parte degli investitori al dettaglio, che saranno in grado di accedere al trading dopo l'orario di chiusura dei mercati.

La tendenza a cui stiamo assistendo è che i servizi per i consumatori siano disponibili 24 ore su 24; consideriamo un grande fallimento tecnologico il fatto che non possiamo accedere a un sito web per tradare titoli sui mercati alle 10 di sera mentre si può ordinare qualunque cosa da un venditore online.

Il fatto che il mercato azionario chiuda così presto nella giornata è in realtà una grande seccatura per molte persone che lavorano sui mercati USA.

Per la maggior parte degli investitori al dettaglio è una seccatura che il mercato azionario sia aperto così poche ore come lo è.

Ci sono pro e contro nel fare trading durante l'orario prolungato. Le azioni reagiscono più drasticamente agli annunci delle società, che di solito escono dopo la fine delle contrattazioni. Quindi, se si vuole scommettere sui guadagni di una società, e di solito si comprano e si vendono le azioni dopo la campana, è piuttosto speculativo in natura che si voglia catturare il profitto in un tempo molto breve.

Ci sono anche meno persone che fanno trading dopo l'orario di chiusura, il che significa che può essere più difficile per un venditore trovare qualcuno sui mercati che compri un'azione a un prezzo specifico.

Se state negoziando un'azione statunitense, la state negoziando dopo l'orario; e spesso (quasi sempre) quell'esecuzione sarà eseguita il giorno seguente all'apertura dei mercati. Quindi a volte non si spicca, con quasi certezza, il miglior prezzo dal punto di vista dell'investimento sull'esecuzione.

È anche importante per gli investitori avere il tempo di riorganizzarsi e fare strategie sull'azione dei mercati del giorno dopo.

Le società vogliono che gli investitori abbiano il tempo di digerire le notizie, di esaminare tutti i numeri del rapporto sui ricavi e di prendere davvero una decisione di investimento razionale, invece di agire immediatamente e a volte in modo emotivo e irrazionale.

Conclusioni

Se i mercati funzionano già al di fuori dell'attuale orario stabilito, significa che le ore potrebbero essere estese piuttosto che accorciate, quindi?

Il mercato americano, il più liquido efficiente e grande del mondo, è aperto solo dalle 9:30 alle 4:00. La maggior parte dei trader monitora le notizie 24 ore su 24; estendere le ore di trading ancora di più potrebbe essere molto più dispendioso, a livello lavorativo, per loro.

Molti, però, non vogliono davvero che le persone che gestiscono il loro piano di pensionamento (per fare un esempio) siano più affaticate e stanche quando fanno trading.

La questione, come vedete, è lungi dall'essere risolta.