Se si dovessi scegliere una sola storia di successo (e ce ne sono state tante, da Zoom Video Communications alla solita Amazon.com) per la crisi del Covid-19 ci sarebbe un candidato favorito rispetto agli altri. Si tratta di Moderna, oscura (per lo meno al di fuori del ristretto ambito farmaceutico) start-up di Cambridge, in Massachusetts, diventata terribilmente familiare alla gente di tutto il mondo, visto il successo del suo vaccino contro il Covid-19 basato sull'Rna messaggero, uno dei più utilizzati insieme a quelli di Pfizer e BioNTech e AstraZeneca (il più usato è attualmente quello della cinese Sinovac, con un totale di somministrazioni vicino al miliardo secondo i dati di Airfinity). Un successo che si è concretizzato in una corsa senza sosta a Wall Street per il titolo Moderna, che solo nel 2021 ha guadagnato oltre il 190% al Nasdaq.

Moderna buy al Nasdaq dopo un rialzo del 190% nel 2021?

Corsa che ha portato Moderna a capitalizzare ben oltre i 100 miliardi di dollari ipotizzati dagli analisti in febbraio (circa 126 miliardi alla chiusura di lunedì) e ha spalancato al titolo le porte dell'S&P 500. Il dubbio che può venire agli investitori è se dopo una performance di questo genere il titolo Moderna possa essere ancora considerato un buy a Wall Street. Moderna è in rialzo in premarket al Nasdaq, proprio alla vigilia dell'ingresso nell'S&P 500 dopo la chiusura dei mercati martedì 21 luglio al posto di Alexion Pharmaceuticals (che è in fase di acquisizione per 39 miliardi di dollari da parte di AstraZeneca). Moderna è reduce da un guadagno del 5,28% nella seduta di giovedì e da rimbalzi del 10,30% e del 9,48% rispettivamente venerdì e lunedì.

Alla vigilia dell'ingresso nell'S&P 500 Moderna è ancora buy?

Moderna ha ancora margine di crescita in Borsa? Michael Yee, analista di Jefferies, mostra un po' di scetticismo soprattutto per quanto riguarda l'ipotesi di terza dose e la possibilità che i Paesi facciano scorta di vaccini (quello di Moderna è leggermente "meglio" dell'altro basato sull'Rna messaggero, quello di BioNTech, visto che ha bisogno di "soli" 20 gradi sotto zero per essere conservato contro i 70 del farmaco rivale). In questa direzione arriva comunque la notizia di un nuovo accordo siglato da Moderna con il ministero della Salute del Giappone e con la big pharma nipponica Takeda per 50 milioni di dosi da distribuire nel 2022 (Moderna ha già ottenuto una commessa da 50 milioni in Sol Levante per il 2021).

Il consensus su Moderna dice sette buy, quattro hold e  due sell

Certo, non c'è solo il vaccino per il Covid-19. Lee nota come ci sia attesa per i dati sulla prima fase di sperimentazione per quello anti-influenzale prodotto da Moderna. Dati che secondo l'analista di Jefferies potrebbero essere molto positivi. Yee ha confermato il giudizio hold sul titolo, con prezzo obiettivo a 250 dollari, il 20% sotto ai 313,59 dollari della chiusura di lunedì. E il consensus è anche peggiore in termini di target price. Secondo Yahoo! Finance, sette analisti danno rating buy a Moderna, quattro sono gli hold e due i sell. Tuttavia il target price medio è di 206,55 dollari. Il mercato si aspetta dunque che corsa di Moderna sia davvero finita?

(Raffaele Rovati)