Un finale di settimana in buon rialzo per Mondadori che, dopo aver ceduto quasi mezzo punto percentuale giovedì, ha ripreso la via dei guadagni ieri.

Mondadori chiude bene la settimana

Il titolo si è fermato a 1,988 euro, con un vantaggio del 2,16% e oltre 320mila azioni passate di mano, poco oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 300mila.

Mondadori ieri ha catalizzato gli acquisti sulla scia delle indicazioni arrivate da Equita SIM.

Mondadori: focus di Equita SIM sul 2° trimestre

Gli analisti sono tornati ad occuparsi dei conti del secondo trimestre diffusi dal gruppo prima di fine luglio.

La SIM milanese ha parlato di un secondo trimestre in decisa crescita, con un EBITDA adjusted in rialzo del 45%, come atteso, grazie ad una buona performance in tutte le divisioni ed un facile confronto anno su anno per l’impatto del lockdown nel secondo trimestre 2020.

Il mercato dei libri è risultato in forte crescita nel primo semestre, con Mondadori che riduce leggermente la propria quota di mercato al 23,7% nella prima metà di quest'anno dal 24,8% precedente, per i minori lanci rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

L’area libri nel complesso ha registrato ricavi in rialzo del 13%, grazie ad una ottima performance dell’Educational.
L’area media ha registrato ricavi in salita del 18% grazie ad un confronto facile nel print e la pubblicità sul Digital in forte crescita, con un rialo del 48% sul semestre.

Mondadori: analisti ritoccano le stime di Ebitda

Prosegue lo scouting per acquisizioni ed un nuovo deal potrebbe essere annunciato nel secondo semestre, anche se di dimensioni inferiori rispetto a De Agostini Scuola.

Mondadori ha confermato la guidance sull'intero anno e intanto gli analisti di Equita SIM hanno deciso di migliorare leggermente la stima di EBITDA adjusted 2022 del 4%, visto il positivo trend dell’area Educational e della Digital Media. Conservativamente gli esperti confermano le stime 2022.

Mondadori: Equita SIM alza il target price. Buy confermato

La SIM milanese ha deciso di alzare il prezzo obiettivo di Mondadori del 3% a 2,6 euro, reiterando il rating buy.

Gli analisti confermano la view positiva sul titolo perché il mercato dei libri Trade è stato molto dinamico nei primi 7 mesi e anche l’area Educational e Digital Media stanno mostrando segni positivi.

In secondo luogo, l’acquisizione di De Agostini Scuola permette a Mondadori di rafforzarsi nell’area core dei libri.
La leva finanziaria lascia spazio per ulteriori acquisizioni e gli analisti stimano fino a 130-150 milioni di euro investibili, mantenendo il rapporto debito/EBITDA intorno a 2 volt.

Grazie a un free cash flow a regime attorno ai 50/55 milioni, la SIM milanese si attende dividendi interessanti, oltre a generare 25-30 milioni di cassa annua per acquisizioni/de-leverage.

Infine, il titolo tratta su multipli interessanti, ovvero con un rapporto enterprise value/EBITDA 2022 di 6,3 volte, un multiplo prezzo-utili di 11 volte e soprattutto un free cash flow yield del 10%.