Obiettivi elevati e 46 anni di aumenti dei dividendi per leader dispositivi medici

Approfittando del forte sconto del titolo in borsa, utilizziamo parte della liquidità disponibile nel portafoglio Top Analisti per investire su una società internazionale leader globale nel settore dei dispositivi medici.

obiettivi-elevati-46-anni-aumenti-dividendi-leader-dispositivi-medici

Approfittando del forte sconto del titolo in borsa, nel report di oggi utilizziamo parte della liquidità disponibile nel portafoglio Top Analisti, derivante dagli ultimi dividendi incassati, per investire su una società internazionale leader globale nel settore dei dispositivi medici avanzati, che vanta un eccezionale track record di 46 anni consecutivi di crescite dei dividendi. Questo nuovo investimento dovrebbe generare da subito ulteriori 50 dollari di rendita per il nostro portafoglio. Nella seconda parte del report, riservata al portafoglio ETF Italia, analizziamo nel dettaglio un innovativo ETF azionario a distribuzione trimestrale delle rendite. caratterizzato da fondamentali a sconto, che permette di investire con un solo strumento in un paniere di 100 società internazionali di tutto il mondo, caratterizzate da crescite o stabilità dei dividendi per almeno 10 anni consecutivi.

Il report di oggi rappresenta una importante tappa verso l'obiettivo del nostro portale dividendi.org, che si propone di raggiungere l'indipendenza finanziaria e una rendita passiva crescente, investendo in un paniere di società internazionali leader per dividendo. Siamo infatti arrivati alla edizione numero 1.000 del nostro report settimanale che, dopo oltre 15 anni ininterotti di pubblicazioni, conferma la validità e la grande attualità di queste metodologie di investimento, basate sulle crescite dei dividendi. Da inizio 2009 ad oggi, il bilancio complessivo mostra una performance record pari a +378% per il portafoglio Top Analisti, composto attualmente da 68 aziende leader per aumenti dei dividendi, che generano oltre 270 cedole per ciascun anno solare, con oltre un incasso in ogni giorno lavorativo dell'anno. Su queste basi, il portale Tipranks, che monitorizza regolarmente le performance di quasi 700.000 portafogli modello di vari analisti e investitori di tutto il mondo, assegna attualmente al nostro Top Analisti il rating massimo di cinque stelle, classificando il portafoglio ai primi posti per performance (posizione numero 9.046 su 698.952 complessivi).

‎I mercati azionari e obbligazionari statunitensi hanno registrato la migliore settimana dell'anno dopo la pubblicazione dei dati sull'occupazione, che hanno mostrato prove del raffreddamento del mercato del lavoro, mentre i commenti del presidente della Federal Reserve Powell hanno aperto‎‎ la porta a una svolta verso una politica monetaria meno restrittiva entro l'inizio del prossimo anno. Mentre altri indicatori previsionali hanno fornito ampie prove di una riduzione delle pressioni inflazionistiche, il mercato del lavoro sta finalmente mostrando gli effetti della stretta monetaria, sottolineata da un aumento del tasso di disoccupazione ai massimi di due anni, e condizioni del mercato del lavoro generalmente più deboli rispetto al biennio precedente alla pandemia, durante il quale l'inflazione è stata in media inferiore al 2%.‎ ‎Dopo la recente fase di correzione, ‎l'indice S&P 500‎‎ ha messo a segno cinque consecutivi di guadagni per chiudere in‎‎ rialzo pari a +5,8%, registrando la migliore settimana dalla fine del 2022. Gli altri principali indici hanno registrato guadagni ancora più consistenti, con ‎‎ il Mid-Cap 400 ‎‎ che è avanzato del 6,6% mentre l'indice ‎‎Small-Cap 600‎‎ ha guadagnato il 7,4%. In questo contesto, i nostri portafogli hanno evidenziato forti progressi. Il migliore titolo dei portafogli è stato Stanley Black & Decker, Inc, quotata sul Nyse con simbolo SWK, con un guadagno settimanale di +15%. Fondata nel lontano 1843 ed oltre 70.000 dipendenti, la società offre in tutto il mondo utensili e attrezzature elettriche a filo e cordless di livello professionale, utensili pneumatici ed elementi di fissaggio. La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 56 anni consecutivi. Nonostante il rialzo, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating HOLD.

Come di consueto, iniziamo il primo report settimanale di novembre con l'analisi dei dividendi incassati nel mese precedente per il nostro portafoglio Top Analisti. Come si evidenzia dai dati, continua l'andamento brillante della rendita generata dal portafoglio, in ulteriore incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nonostante la debolezza registrata dai principali indici azionari internazionali. Complessivamente, nel mese di ottobre abbiamo incassato un totale di 21 dividendi, per un controvalore di 3.366 dollari, al netto delle ritenute fiscali. I dividendi incassati portano ad un totale dei primi 10 mesi pari a 36.607,78 dollari, contro 35.144,46 dollari dello stesso periodo dello scorso anno, con un aumento della rendita pari a +4,2%, facendo segnare il nuovo record di incassi dalla partenza del portafoglio.

novembre 2022: 3.020,03 dollari
dicembre 2022: 3.536,50 dollari
gennaio 2023: 3.333,71 dollari
febbraio 2023: 3.468,86 dollari
marzo 2023: 4.327,00 dollari
aprile 2023: 2.634,68 dollari
maggio 2023: 4.137,20 dollari
giugno 2023: 4.453,32 dollari
luglio 2023: 2.485,29 dollari
agosto 2023: 4.310,43 dollari
settembre 2023: 4.019,69 dollari
ottobre 2023: 3.366,53 dollari

media mensile: 3.660,77 dollari

Dal 2010 ad oggi, i dividendi incassati sono stati determinanti per il nostro portafoglio, con un contributo di oltre il 50% della performance complessiva. Grazie alle crescite costanti delle entrate, e al potente effetto leva generato dall'interesse composto, il rendimento attuale dei dividendi rapportato ai nostri prezzi originali di carico (yield on cost) ammonta oggi ad un significativo 9,9% annuo, rispetto al 3,4% annuo calcolato sugli attuali prezzi di borsa e all'1,6% annuo dell'indice S&P500. Complessivamente, il totale dei dividendi incassati negli ultimi 13 anni è stato quasi pari all'intero capitale originariamente investito. A questo dato si aggiungono le forti plusvalenze realizzate nel periodo.

Di seguito pubblichiamo gli aggiornamenti più recenti dei rating da parte degli analisti su alcune delle società presenti attualmente nei nostri portafogli:

Nuovo aumento record del dividendo per Aflac (AFL) - Leader assicurativo negli Stati Uniti e Giappone. La società ha annunciato un aumento del dividendo trimestrale del 19% a 0,50 dollari per azione, portando a 42 anni consecutivi di aumenti dei dividendi.

Nuovo Buy su McDonald's (MCD) - 48 anni consecutivi di aumenti dei dividendi e 40.000 ristoranti in tutto il mondo. L'analista Andrew Strelzik di BMO Capital ha mantenuto un rating Buy, con un obiettivo di prezzo di 325 dollari, pari a +24,3% dalle attuali quotazioni

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,4% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 14,0 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,5. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi+25,7% (22,3% target medio analisti +3,4% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di** 15 **analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Obiettivi elevati e 46 anni consecutivi di aumenti dei dividendi per il leader mondiale dei dispositivi medici

Principali motivazioni di acquisto: Questa azienda operante nel ricco settore della salute è uno di quei titoli che non dovrebbe mancare in ogni portafoglio diversificato che punti a performance superiori abbinate a dividendi crescenti. La società è uno dei principali investimenti del nostro portafoglio Top Analisti, presente senza interruzioni dal 2010 ad oggi. I dati storici testimoniano una delle storie di maggiore successo a Wall Street degli ultimi decenni. Un importo di 10.000 dollari investiti sul titolo nel 1972, si è trasformato oggi in un capitale milionario pari a 3.465.284 dollari, con una performance complessiva record pari a +34.652%, corrispondente ad un rendimento del 12,2% annuo composto per 51 anni consecutivi, considerando il reinvestimento dei dividendi (fonte Morningstar).

Nonostante i forti rialzi conseguiti, il titolo quota ora ad un livello inferiore del 46% rispetto ai massimi di agosto 2021 e presenta attualmente un forte sconto secondo gli analisti, che attribuiscono potenziali di crescita superiori al 25% rispetto al valore intrinseco calcolato. Con i suoi 46 anni consecutivi di crescita del dividendo, la società risulta attualmente classificata tra le prime 60 aziende per aumenti dei dividendi, sulle oltre 5.000 aziende quotate sul mercato americano. Il grafico sotto (fonte Morningstar), mostra l'andamento del titolo rispetto al valore intrinseco calcolato, dal 2013 ad oggi. Le aree in arancione evidenziano i periodi di sopravvalutazione, mentre le aree in azzurro indicano i periodi di sottovalutazione. Come si evidenzia, da fine 2016 ad oggi il titolo presenta un forte sconto in borsa rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti, segnando i livelli più elevati proprio in queste ultime settimane.

Descrizione del business: Fondata nel 1949 e oltre 95.000 dipendenti, questa azienda produce e distribuisce in 160 paesi del mondo sistemi diagnostici e terapeutici per la stimolazione antibradicardica, per la gestione delle tachiaritmie, nonché per la prevenzione ed il trattamento degli scompensi cardiaci, tra i quali pacemaker, registratori ECG impiantabili e defibrillatori. L’azienda è presente anche in Italia dal 1976 con oltre 2000 dipendenti.

La società è inoltre leader per attrezzature e tecnologie mediche per la cura del diabete, e collabora da anni con la classe medica con soluzioni e terapie che aiutano milioni di persone in tutto il mondo a ritrovare la propria vita con una migliore qualità e aspettativa. La prevalenza del diabete è in aumento in tutto il mondo, a causa di fattori come l'invecchiamento della popolazione, lo stile di vita sedentario e l'obesità. Il diabete di tipo 2 è la forma più comune di diabete, e rappresenta il 90% dei casi. Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che colpisce circa il 10% delle persone con diabete. I paesi con i tassi più alti di diabete sono gli Stati Uniti, il Brasile, la Cina e l'India. In questi paesi, il diabete è una delle principali cause di morte e disabilità. In particolare, il mercato globale delle pompe per insulina è in crescita a un ritmo sostenuto, grazie all'aumento della prevalenza del diabete e al miglioramento dell'accesso a queste tecnologie. Secondo le stime di Grand View Research, il mercato dovrebbe raggiungere un valore di 15,4 miliardi di dollari entro il 2028, con una crescita annua composta del 7,3% dal 2023 al 2028. I principali fattori trainanti della crescita del mercato sono:

  • Aumento della prevalenza del diabete: Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2022 il numero di persone con diabete nel mondo è stato di 463 milioni. Si prevede che questa cifra aumenterà a 642 milioni entro il 2040.

  • Miglioramento dell'accesso alle pompe per insulina: Le pompe per insulina sono sempre più accessibili a un numero maggiore di persone, grazie a fattori come il miglioramento delle coperture assicurative e l'aumento dell'assistenza sanitaria pubblica.

  • Innovazioni tecnologiche: I produttori di pompe per insulina stanno investendo in nuove tecnologie per migliorare l'efficacia e l'affidabilità di questi dispositivi.

Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 46 anni consecutivi. Il dividendo attuale è pari al 3,8% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 49%. Grazie ai costanti aumenti degli ultimi anni l'attuale dividendo corrisponde ad un rendimento del 5,9% sui nostri prezzi originali di carico (Yield on cost). Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 13,1% annuo composto. Storicamente, il rendimento del dividendo si è mosso da un minimo di 1,7% nei periodi di sopravvalutazione del titolo ad un massimo del 3% nei periodi di maggiore sottovalutazione del titolo. L'attuale rendimento, pari al 3,8%, indica un forte sconto rispetto alle medie storiche. Per ritornare in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 100% dai valori attuali.

Multipli di borsa: Il price earning attuale è pari a 14,2 volte gli utili attesi per l'anno in corso. La capitalizzazione attuale è pari a 96 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 3 volte.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha mantenuto stabile l'andamento degli utili, con una crescita media pari al 3,1% annuo. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano un ulteriore miglioramento del trend, con un aumento degli utili pari al 11,8% annuo.

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 27 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,5 BUY su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio per i prossimi 12 mesi pari a +24,6% dai livelli attuali, a cui si aggiunge il dividendo atteso pari al 3,8%, per un potenziale complessivo pari a +28,4%. In aggiunta, nelle ultime settimane, gli analisti di Morningstar assegnano al titolo il rating massimo di cinque stelle, con un potenziale di +54% rispetto al valore intrinseco calcolato.

Applichiamo ora una valutazione del titolo sulla base del Dividend Discount Model (DDM). Questo sistema è un metodo usato per la valutazione dei titoli a dividendo. Secondo questo metodo, il valore intrinseco di una società è pari alla somma di tutti i dividendi futuri previsti, attualizzati al valore di oggi, secondo un tasso corretto per il rischio, e tenendo conto del fattore tempo. Abbiamo considerato i seguenti parametri per il calcolo:

1) Dividendo attuale per azione: 2,76 dollari

2) Stima di crescita futura del dividendo: 7% annuo, valore conservativo, sulla base della crescita dei dividendi ottenuta negli ultimi 10 anni.

3) Tasso di sconto applicato: 10% annuo

Applicati questi criteri, otteniamo un valore intrinseco del titolo ad oggi pari a 98.44 dollari. Considerando le ultime quotazioni di borsa pari a 72,56 dollari, il titolo presenta uno sconto pari a 26,3% rispetto al valore calcolato. Sulla base di queste valutazioni, acquistiamo oggi il titolo, come partecipazione chiave per il nostro portafoglio Top Analisti.

Portafoglio ETF Italia

Descrizione portafoglio ETF Italia: Questo particolare portafoglio è composto esclusivamente da oltre 20 tra ETF e fondi chiusi, tutti quotati sulla borsa di Milano e facilmente negoziabili con qualsiasi banca o intermediario di trading online. Con oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti e operazioni di trading limitate, il portafoglio ETF Italia costituisce un potente e comodo strumento in grado di abbinare una rendita annua crescente a potenziali incrementi del capitale investito nel medio lungo termine, con una composizione bilanciata di azioni, obbligazioni, fondi immobiliari, materie prime e metalli preziosi. La facilità di utilizzo dello strumento ETF permette di costruire portafogli fortemente diversificati anche con piccole disponibilità, puntando su aree del mondo in forte crescita o su comparti specifici difficilmente raggiungibili con investimenti diretti. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni ETF. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni ETF con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Dividendo 4,6% annuo - Investire su cento leader mondiali a crescita dei dividendi con un solo ETF a rendita trimestrale

Questo importante ETF rappresenta oggi la maggiore partecipazione del nostro portafoglio, con una quota che supera il 10% del modello. Il prossimo 11 novembre dovremmo incassare il quarto dividendo trimestrale del 2023 per questo fondo. Sulla base della nostra partecipazione abbiamo incassato complessivamente un totale di 806 euro dagli ultimi quattro dividendi, che corrispondono ad un rendimento pari al 4,6% annuo sulle attuali quotazioni di borsa, un livello che supera gran parte degli ETF presenti nel nostro portafoglio. Abbiamo già evidenziato più volte nei nostri report l'importanza dei dividendi come parte attiva nella performance complessiva di lungo termine dei portafogli. Nel nostro modello Top Analisti la sola componente dividendi ha già raggiunto quasi il 50% del risultato complessivo negli ultimi 13 anni. In sintesi, metà dei guadagni che abbiamo ottenuto in oltre un decennio sono stati generati dai soli dividendi. In una situazione di questo tipo, la nostra ricerca è orientata maggiormente verso i fondamentali, con una preferenza per società leader di alta qualità, caratterizzate ancora da dividendi elevati e multipli favorevoli. E' il caso di questo ETF, che in aggiunta al suo rendimento medio elevato, presenta oggi un price earning medio pari a solo 12,6 volte gli utili, creando una interessante opportunità per investire a rendita, accumulando sullo strumento a prezzi scontati. Grazie alla elevata diversificazione su cento società di vari paesi del mondo, questo ETF, con un patrimonio attuale in gestione di quasi un miliardo di dollari e un TER pari a 0,45%, raggruppa una selezionata elite di società ad elevato dividendo quotate su tutte le maggiori borse mondiali, con una storia di almeno dieci anni consecutivi di crescite o stabilità dei dividendi e può formare anche da solo, un portafoglio globale azionario di qualità, che punti a rendite crescenti nel corso degli anni. Secondo numerose analisi storiche, negli ultimi decenni, le società che hanno costantemente aumentato i dividendi sono state le più performanti e le meno volatili in borsa. Per entrare a far parte del portafoglio del fondo le società devono superare sei rigidi criteri di selezione:

1) Capitalizzazione di almeno un miliardo di dollari
2) Media scambi giornalieri ultimi 3 mesi di almeno 5 milioni di dollari al giorno
3) Crescita o stabilità del dividendo nel corso degli ultimi 10 anni
4) Pay Out non superiore al 100%
5) Dividendo massimo dei titoli non superiore al 10%
6) Numero massimo di 20 titoli per ogni paese

Dopo aver superato tutti questi requisiti, le società vengono classificate ed ordinate in base al dividendo e vengono inserite nel portafoglio soltanto le  cento aziende con il dividendo più elevato. Il fondo incassa regolarmente tutti i dividendi delle varie partecipazioni e li distribuisce ai partecipanti con cadenza trimestrale. Attualmente, i fondamentali di questo fondo risultano particolarmente attraenti: il dividend yield è pari al 6,1%, il price earning medio è pari a sole 12,6 volte gli utili, il prezzo sul valore di libro è pari a 1,3 volte e la capitalizzazione media è pari a 20,7 miliardi di dollari per ciascun titolo. Su queste basi, questo particolare ETF, offre alle attuali quotazioni fondamentali interessanti abbinati a dividendi elevati, che ci permettono di incrementare ulteriormente la nostra rendita del portafoglio.