Un finale di settimana ad alta tensione per Saipem che, in una giornata segnata dalle vendite a Piazza Affari, occupa l'ultima posizione nel settore oil e scivola in fondo al paniere delle blue chips.

Saipem crolla sul Ftse Mib con forti volumi

Il titolo ieri ha chiuso gli scambi con un frazionale calo dello 0,1%, tirando il fiato dopo due giornate consecutive in netto rialzo, con un guadagno complessivo di oltre il 7%.

Quest'oggi i ribassisti sono tornati in prima linea in maniera violenta, tanto che negli ultimi minuti Saipem si presenta a 1,9435 euro, a poca distanza dai minimi intraday, con un affondo del 4,64%.

Da notare che il sell-off è alimentato da forti volumi di scambio, visto che fino a ora sono transitate sul mercato oltre 15,5 milioni di azioni, già ben al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 9,7 milioni.

Saipem: nessun aiuto dal rialzo del petrolio

Saipem non beneficia in alcun modo del recupero del petrolio che, dopo il calo di ieri di quasi un punto percentuale, risale la china e si presenta a 87,7 dollari al barile, con un rialzo dell'1,25%.

Saipem: Bank of America avvia copertura con rating underperform

Il titolo non trova di sicuro conforto nelle ultime indicazioni arrivate dagli analisti e in particolare da quelli di Bank of America.

Quest'ultima ieri ha deciso di riavviare la copertura su Saipem con una raccomandazione "underperform", quindi il titolo è destinato a sottoperformare il mercato, con un prezzo obiettivo a 1,2 euro, valore che implica un potenziale di downside di oltre il 38% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Saipem: due fondi alleggeriscono lo short selling

Non sono certo di aiuto le ultime novità che arrivano dalla Consob, dalle quali emerge un posizionamento short dei fondi piuttosto marcato su Saipem.

Sulla base dell'ultimo aggiornamento al 27 gennaio 2021, dall'ente nazionale che vigila sul mercato italiano, si apprende che due fondi hanno rivisto le loro posizioni corte nette sul titolo.

Nel dettaglio, BlackRock Investment Management ha taglia posizione corta su Saipem dal 2,44% al 2,36%.
Si è mosso nella stessa direzione WorldQuant che ha ridotto la posizione short dallo 0,51% allo 0,44%.

Saipem è il titolo più shortato a Piazza Affari

Due mosse che tuttavia non modificano lo scenario di fondo per Saipem, gravato da uno short selling di un certo rilievo.

Sempre dalla Consob si apprende che, in base all'aggiornamento diffuso in data odierna, 28 gennaio, Saipem è il titolo più shortato di Piazza Affari.

Al momento sono 4 le posizioni corte nette per una quota pari al 4,09% del capitale, con un frazionale rialzo dello 0,02% rispetto alla rilevazione precedente.

La scorsa settimana infatti sul titolo erano tre le posizioni nette corte, pari al 4,07% del capitale.