Un finale di settimana all'insegna del recupero per Saipem che oggi risale la china e mette a segno la migliore performance nel settore oil.

Saipem risale: in maglia rosa nel settore oil

Il titolo non più tardi di ieri ha ceduto poco più di un punto percentuale dopo tre sessioni consecutive in rialzo e oggi ha ripreso la via dei guadagni, malgrado alcune incertezze che in due occasioni hanno riportato le quotazioni nei pressi della parità.

Negli ultimi minuti Saipem passa di mano a 2,01 euro, con un rialzo dello 0,2% e oltre 6,3 milioni di azioni trattate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 16,5 milioni.

Saipem in verde, ma il petrolio cambia rotta

Il titolo, come detto prima, ha mostrato qualche titubanza, complice l'incertezza del petrolio che dopo aver tentato di spingersi oltre i 65 dollari al barile è tornato sui passi, presentandosi negli ultimi minuti a 64,45 dollari, in calo dello 0,45%.

Saipem prova intanto a risalire la china malgrado le cattive notizie arrivate dall'ultimo aggiornamento Consob relativo alle posizioni short comunicate dagli operatori finanziaria.

Saipem è il titolo più shortato a Piazza Affari. Ultimo aggiornamento Consob

In base agli ultimi dati disponibili aggiornati alla data odierna, si apprende che Saipem è tornato ad essere il titolo più shortato a Piazza Affari, riprendendo quindi il triste scettro tenuto più volte lo scorso anno.

Al momento sul titolo sono aperte 5 posizioni corte nette, il più alto numero a Piazza Affari, basti pensare che sul secondo titolo in classifica (Maire Tecnimont), insistono solo due posizioni nette.

Lo short su Saipem riguarda complessivamente una quota pari al 3,37% del capitale, evidenziando un aumento rispetto all'aggiornamento del aprile, quando sul titolo erano aperte 4 posizioni corte nette con una quota pari al 2,76%.