A dispetto dell'andamento negativo del Ftse Mib, che continua a viaggiare a poca distanza dai minimi intraday, Saipem sale in controtendenza, pur rimanendo indietro rispetto agli altri protagonisti del settore oil.

Saipem snobba il Ftse Mib, ma resta indietro rispetto agli altri titoli oil

Il titolo, dopo aver ceduto oltre due punti percentuali ieri, ha mostrato qualche incertezza oggi, salvo poi imboccare la via dei guadagni.

Negli ultimi minuti Saipem si presenta a 2,037 euro, con un rialzo dello 0,54% e oltre 6,5 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 10 milioni.

Saipem non sfrutta appieno il rally del petrolio

Il titolo beneficia dell'ottima intonazione del settore oil, sulla scia della corsa del petrolio che si presenta a 72,6 dollari, con un rally del 3,04%.

Saipem: progetto green hydrogen valley in Puglia

A richiamare l'attenzione sul titolo sono anche le ultime notizie, da cui si è appreso che Saipem, insieme a Edison, Snam e Alboran, hanno firmato un memorandum of understanding per lo sviluppo di tre impianti di produzione di idrogeno verde per complessivi 220 MW in Puglia.

Gli impianti sono alimentati da una produzione fotovoltaica per una potenza totale di 380 MW e produrranno fino a circa 300 milioni di metri cubi di idrogeno rinnovabile all’anno.

L’idrogeno verde sarà destinato principalmente all’utilizzo da parte delle industrie presenti nelle aree, anche attraverso l’iniezione - o blending - dell’idrogeno nella rete gas locale di Snam e/o impiegato per la mobilità sostenibile.

Per la realizzazione del progetto, i partners costituiranno una società di scopo, partecipata da Alboran, Edison e Snam con il 30% ciascuno, e da Saipem con il 10%.

Saipem: Equita commenta le ultime novità

Gli analisti di Equita SIM ritengono che l’economicità dell’investimento possa essere raggiunta solo grazie ad un contributo a fondo perduto.

La SIM milanese stima investimenti per gli elettrolizzatori in un range di 100-250 milioni di euro in funzione della tipologia, alcalino o PEM. L’investimento per la capacità fotovoltaica gli analisti lo individuano tra 300 e 500 milioni di euro.

Gli esperti calcolano che il fatturato originabile dalla produzione di idrogeno si aggirerebbe a 50 milioni di euro.
In attesa di ulteriori indicazioni, Equita SIM mantiene una view cauta su Saipem e Snam, con un prezzo obiettivo rispettivamente a 1,9 e a 5,1 euro.

Saipem al vaglio di Banca Akros

Non si sbilanciano neanche i colleghi di Banca Akros che oggi hanno reiterato il rating "neutral" su Saipem, con un target price a 2,2 euro.

Secondo gli analisti, l'accordo firmato relativamente al progetto di idrogeno verde conferma che la transizione energetica è un'opportunità per Saipem.