Conclusione negativa oggi per Salvatore Ferragamo che dopo lo spunto leggermente rialzista della vigilia, è tornato a perdere terreno oggi.

Salvatore Ferragamo torna indietro dopo il timido rimbalzo di ieri

Il titolo non più tardi di ieri ha guadagnato circa mezzo punto percentuale, reagendo dopo due sessioni consecutive in calo, ma oggi ha ripreso la via delle vendite.

A fine giornata Salvatore Ferragamo si è fermato a 18,88 euro, con una flessione dell'1,64% e circa 220mila azioni transitate sul mercato, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 370mila.

Salvatore Ferragamo ha perso terreno senza trovare alcun sostegno nelle dichiarazioni del CEO.

Salvatore Ferragamo: spunti da intervista AD. Focus su flussi turistici

MF Fashion ha riportato oggi un’intervista all'AD Micaela Le Divelec con diversi spunti, anche se per lo più già noti.
Dall'intervista è emerso che l’accelerazione degli USA, iniziata a marzo e proseguita in aprile, sta continuando anche a maggio.

Già in ripresa i flussi turistici russi verso l’Europa, attesi gli americani in estate, mentre per i cinesi, che sono il driver principale, si dovrà attendere più a lungo, dato che al momento il vaccino cinese non è riconosciuto fuori dal Paese asiatico.

Gli analisti di Equita SIM ricordano che il travel retail valeva il 10% del fatturato pre-Covid di Salvatore Ferragamo, ma nel 2020 stimano sia calato del 70% circa.

Salvatore Ferragamo: ecco a cosa punta nel 2021

Dall'intervista all'AD si è appreso inoltre che dopo un 2020 improntato al taglio costi e alla protezione dei margini, nel 2021 la società intende aumentare la visibilità del marchio con più investimenti di marketing e comunicazione, anche con canali innovativi.

In termini di direzione creativa, dopo l’uscita di Paul Andrew come noto le nuove collezioni che saranno presentate a settembre sono affidate al team stilistico interno.

Per il futuro però sono in corso riflessioni e gli analisti di Equita SIM pensano che la nomina di un nuovo direttore creativo nel prossimo futuro sia lo scenario più probabile.

Nuovo store concept in fase di roll-out, che sarà testato innanzitutto sulle nuove aperture, con la prima di queste entro fine anno a Singapore.

Salvatore Ferragamo non si vende

L'AD di Salvatore Ferragamo ha fatto sapere che sono escluse cessioni dell’azienda: su questo la famiglia è molto determinata.

L’ambizione è quella di riportare Salvatore Ferragamo ad essere un marchio che fa tendenza, in particolare nella calzatura donna.

Salvatore Ferragamo al vaglio di Equita SIM

Secondo gli analisti di Equita SIM, la società rimane in fase di transizione, perseguendo un rilancio le cui linee guida appaiono ancora non del tutto definite.

Dall’altro lato, l’appeal speculativo continua a sostenere il titolo, che tratta a 33,5 volte il rapporto prezzo-utili 2023, rispetto alle 27 volte della media dei competitors.

Non cambia intanto la strategia di Equita SIM che su Salvatore Ferragamo ribadisce la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 17 euro.