Saras risale dopo recenti affondi. I rumor tengono banco

Saras in positivo dopo alcune sedute pesanti, sostenuto da alcune indiscrezioni: cosa bolle in pentola?

saras rumor

Seduta a due facce oggi per Saras che dopo ave trascorso la mattinata in calo, ha trovato gli spunti giusti per risalire la china e chiudere gli scambi in positivo.

Saras recupera dopo 4 affondi

Reduce da ben quattro giornate consecutive in calo in cui il titolo ha perso quasi il 10% del suo valore, dopo aver ceduto ieri due punti e mezzo percentuali, Saras ha ripreso la via dei guadagni oggi.

A fine seduta il titolo si è fermato a 1,0645 euro, con un progresso dell'1,53% e oltre 8,7 milioni di azioni passarte di mano, poco al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 8,3 milioni.

Saras risale snobbando la volatilità del petrolio

Saras ha guadagnato terreno malgrado l'andamento volatile del petrolio che dopo aver tentato un recupero è tornato nuovamente indietro.

Negli ultimi minuti l'oro nero è fotografato a 71 dollari, in calo dello 0,63% rispetto alla chiusura di ieri.

Saras intanto oggi è riuscito a rimbalzare, in primis grazie a una reazione puramente tecnica dopo quattro pesanti ribassi di fila.

Lukoil e Crossbridge vicini a un accordo su Priolo

In secondo luogo, il titolo ha trovato sostegno in alcune indiscrezioni riportate da Reuters, secondo cui Lukoil e Crossbridge sono vicini a un accordo per la vendita di ISAB, la raffineria del gruppo russo in Sicilia.

L’accordo tra Lukoil e Crossbridge, sostenuto da Vitol, trader svizzero di materie prime, potrebbe essere valorizzato poco mendo di 1,5 miliardi di euro.

Saras sotto la lente di Equita SIM

Secondo gli analisti di Equita SIM, la valorizzazione di ISAB può avere implicazioni valutative anche per Saras.

La Raffineria Isab ha una capacità di raffinazione che raggiunge le 20 MTPA abbinata ad un impianto da IGCC 549 MW. Saras ha una capacità di 15 MTPA con un impianto IGCC da 575 MW.

Equita SIM fa sapere che la sua valutazione della divisione I&M di Saras è pari a 1 miliardo di euro nel modello della somma delle parti.

Gli esperti ritengono che la loro valorizzazione di Saras possa essere coerente con quella emersa per il deal su ISAB, considerata la differente capacità produttiva nella raffinazione e nella petrolchimica.

Non cambia intanto la view su Saras che per la SIM milanese merita una raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 1,3 euro.


Apri un conto di trading online in Admirals, potrai operare con Forex e CFD su indici, metalli preziosi, energie, ETF, azioni e obbligazioni a condizioni veramente uniche.

Inoltre Admirals ti offre le piattaforme professionali di trading MetaTrader 4 e MetaTrader 5 o se preferisci operare direttamente dal browser web con WebTrader.