Seduta all'insegna del riscatto per Stellantis che, grazie alla progressiva accelerazione al rialzo del Ftse Mib, sta incrementando i suoi guadagni, mostrando più forza dell'indice di riferimento.

Stellantis in rally, tra i migliori del Ftse Mib

Il titolo non più tardi di ieri ha chiuso la sessione con un frazionale rialzo dello 0,25%, dopo ben cinque giornate consecutive in rosso, ma oggi scatta con decisione in avanti, conquistando una delle prime posizioni nel paniere delle blue chips.

A meno di un'ora dalla chiusura delle contrattazioni odierne, Stellantis si presenta a 15,666 euro, con un rally del 3,34% e oltre 6,9 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 11 milioni.

Stellantis: riduzione del personale negli impianti di Torino

Il titolo benefica del ritrovato ottimismo del mercato e cavalca l'ottima intonazione del settore industriale.

Stellantis finisce sotto i riflettori sulla scia delle indicazioni di stampa, da cui si è appreso che il gruppo ha siglato un accordo sindacale per l'uscita incentivata di 800 dipendenti negli impianti di Torino.

Il totale degli addetti che usciranno dal gruppo corrisponde ad una porzione di forza lavoro inferiore allo 0,5% dei dipendenti totali del gruppo.

Stellantis al vaglio di Equita SIM

Secondo Equita SIM, si tratta di uno dei primi esempi di riduzione dei costi effettuato in maniera non conflittuale, così come venne fatto quando PSA integrò Opel.

Confermata la view positiva su Stellantis che per Equita SIM merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 20,4 euro, valore che implica un potenziale di upside di circa il 30% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.