In una giornata dominata da un clima di attesa a Piazza Affari, con lo sguardo rivolto al voto in Senato sulla fiducia al Governo, mentre il Ftse Mib ha ceduto terreno nel finale, non sono mancate le blue chips capaci di muoversi in controtendenza.

Stellantis allunga il passo dopo il forte rally di ieri

Tra le altre segnaliamo Stellantis, la società nata dalla fusione tra Fca e Psa, che dopo il debutto boom di ieri ha continuato a catalizzare gli acquisti oggi.

Nella prima seduta di contrattazioni a inizio settimana, il titolo a messo a segno un rally del 7,57% e oggi è salito ancora, conquistando la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib.

A fine giornata Stellantis si è fermato a 13,874 euro, con un rialzo del 2,6%, dopo aver toccato un top intraday a 14,25 euro, con oltre 33 milioni di azioni scambiate, ben al di sopra di quelle di ieri pari a poco meno di 24 milioni.

Stellantis: debutto al Nyse con un rialzo a due cifre

Una dimostrazione questa del forte interesse mostrato dal mercato per Stellantis che oggi peraltro è sbarcato a Wall Street e in particolare sul Nyse, dove registra un rally dell'11,5% a quota 17 dollari.

Stellantis: focus sulle vendite di auto in Europa a dicembre

Stellantis oggi è rimasto sotto i riflettori anche sulla scia dei dati relativi alle vendite di auto in Europa nell'ultimo mese del 2020.

A dicembre, nonostante le immatricolazioni del mercato europeo siano calate del 4% a 1,09 milioni di unità, con una flessione del 24,5% nell'intero 2020 a 10,9 milioni di unità, Stellantis ha nettamente sovraperformato.

Il gruppo infatti ha riportato vendite in crescita del 4% a 234mila unità, con una contrazione del 29% nell'intero anno a 2,42 milioni di unità, grazie alla sovraperformance sia di FCA che di PSA, con immatricolazioni in crescita rispettivamente dell'8% e del 2%.

Stellantis: per Equita SIM è da comprare. Titolo tra best picks 2021

Equita SIM evidenzia che nel quarto trimestre del 2020 Stellantis ha registrato un calo solo del 3% anno su anno a 693mila unità, nel complesso migliore delle attese rispetto al timore per gli effetti dei vari provvedimenti di lockdown.

Confermata la view bullish su Stellantis che per Equita SIM merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 18,7 euro.

Da segnalare che il titolo rientra al posto di Fca nella selezione best pick per il 2021 dlla SIM milanese.

Stellantis: Intesa Sanpaolo è ottimista

A scommettere su Stellantis è anche Intesa Sanpaolo che a fronte di una raccomandazione "buy" ha individuato un target price a 17,8 euro.

Gli analisti continuano a vedere un forte razionale industriale e finanziario dietro la creazione di Stellantis.

Secondo Intesa Sanpaolo il gap di valutazione rispetto ai competitors dovrebbe chiudersi con la progressiva esecuzione del processo di integrazione tra Fca e Psa.

Stellantis: per UBS può salire di oltre il 50%

Infine, indicazioni bullish per Stellantis arrivano anche da UBS che da una parte consiglia di acquistare e dall'altra fissa un fair value a 21 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 51% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Secondo la banca elvetica è credibile l'obiettivo di 5 miliardi di euro di sinergie entro il 2025, senza dimenticare che il management di Stellantis ha un eccellente track record di integrazione di fusioni, basti pensare a Psa e Opel e a Fiat e Chrysler.