Anche la seduta odierna si è conclusa in rosso per Stellantis che ha continuato a perdere terreno dopo il calo della vigilia, seguito a ben nove giornate consecutive di rialzi.

Stellantis chiude ancora in calo

Il titolo ieri ha ceduto quasi un punto e mezzo percentuale e oggi ha proposto un copione molto simile, confermando maggiore debolezza rispetto al Ftse Mib.

A fine giornata Stellantis si è fermato a 17 euro, con un ribasso dell'1,35% e oltre 14,5 milioni di azioni scambiate, al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 13 milioni.

Il titolo ha continuato a pagare pegno ad alcune prese di profitto dopo la recente corsa al rialzo che ha portato a toccare nuovi massimi di sempre.

Stellantis: indagini su Peugeot per presunto caso di dieselgate

A frenare l'entusiasmo Stellantis sono state anche le ultime novità su Peugeot relativamente ad un presunto caso dieselgate.

Stellantis ha comunicato che, nell’ambito delle indagini giudiziarie avviate nel 2016-2017, Automobiles Peugeot, è accusata di frode ai danni dei consumatori in relazione alla vendita di veicoli diesel Euro 5 in Francia tra il 2009 e il 2015.

Per questo motivo dovrà pagare una cauzione di 10 milioni di euro, di cui 8 milioni per potenziali danni e multe e 2 milioni per la rappresentanza in giudizio della società, e dovrà fornire una fideiussione bancaria di 30 milioni di euro per l’eventuale risarcimento del danno.

Nell’ambito della stessa indagine, altre 2 controllate di Stellantis, Automobiles Citroën e FCA Italy, sono state citate a comparire davanti al Tribunale di Parigi, rispettivamente, il 10 giugno e nel mese di luglio.

Stellantis dichiara che le aziende credono fermamente nei loro sistemi di controllo delle emissioni e attendono l’opportunità di dimostrarlo.

Stellantis: Equita commenta le ultime notizie

Per gli analisti di Equita SIM la notizia relativa a Peugeot è ovviamente negativa, ma le dimensioni del rischio allo stato attuale appaiono modeste.

Non cambia così la strategia suggerita per Stellantis, con una raccomandazione "buy" invariata e un prezzo obiettivo a 20 euro.

Stellantis: Bca Akros dice buy. Impatto limitato da indagini

La SIM milanese non è l'unica a scommettere sul titolo, visto che oggi anche Banca Akros ha reiterato il rating "buy", con un target price a 18,4 euro.

Gli analisti non sono preoccupati per le ultime notizie sul fronte giudiziario riguardanti Peugeot, ritenendo che le conseguenze finanziarie saranno contenute.

Banca Akros ricorda peraltro che Fca già anni addietro aveva risolto i problemi avuti negli Stati Uniti con i veicoli diesel.

Stellantis al vaglio di Mediobanca e Bestinver

Sulla stessa lunghezza d'onda i colleghi di Mediobanca Securities che parlano di una notizia negativa, ma di impatto limitato, tanto che quello potenziale è inferiore allo 0,4% de 10,5 miliardi di euro di trading profit atteso dagli analisti per il gruppo nel 2021.

Infine, a mantenere una view bullish su Stellantis è Bestinver che conferma la raccomandazione "buy", con un range di valutazione pari a 14-15 euro.

Al pari delle altre banche d'affari, anche in questo caso gli analisti parlano di un rischio potenziale contenuto per Stellantis con riferimento alle indagini su Automobiles Peugeot.