La seduta odierna prosegue nel segno dell'incertezza per Stellantis che risente anche del movimento altalenante del Ftse Mib.

Stellantis cauto dopo il rally della vigilia

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally del 7%, oggi ha provato ad allungare il passo per poi scivolare in territorio negativo.

In seguito Stellantis ha risalito la china e dopo un allungo sopra la parità è tornato nuovamente sui suoi passi.

Negli ultimi minuti il titolo si presenta a 14,838 euro, con un frazionale calo dello 0,15% e oltre 10 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media delgi ultimi 30 giorni pari a circa 13 milioni.

Stellantis: Equita apprezza i ricavi del 1° trimestre e rivede le stime

Stellantis si muove sostanzialmente in linea con il Ftse Mib all'indomani dei dati sui ricavi del primo trimestre.
Gli analisti di Equita SIM oggi hanno parlato di dati migliori delle attese, trainati da prezzi, volumi e mix.

Sulla scia dei ricavi e delle indicazioni positive emerse nel corso della conference call di ieri, gli analisti di Equita SIM hanno deciso di rivedere al rialzo le stime per il 2021, alzando in particolare quelle di Ebit del 17% a 10,5 miliardi di euro, mentre quelle relative all'utile netto sono state incrementate del 20% a 6,9 miliardi di euro.

Equita SIM segnala che Stellantis attualmente tratta a multipli economici in termini relativi e con sinergie ancora da sfruttare.

Anche per questo motivo la raccomandazione sul titolo è confermata "buy", con un prezzo obiettivo alzato del 10% a 20 euro.

Stellantis: Kepler Cheuvreux alza target price. Upside di quasi il 50%

Si sono mossi nella stessa direzione i colleghi di Kepler Cheuvreux che da una parte hanno reiterato il rating "buy" e dall'altra hanno incrementato il target price da 20 a 22 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 48% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Il broker ha definito migliori delle attese i ricavi del primo trimestre di Stellantis, aggiungendo che le indicazioni del management suggeriscono una forte partenza dell'anno a livello operativo.