Non c'è due senza tre e così anche oggi Stelantis guadagna terreno, salendo per la terza sessione consecutiva.
Dopo aver archiviato quella di ieri con un lieve rialzo dello 0,2%, il titolo riesce a fare meglio oggi, mostrando una forza relativa leggermente maggiore rispetto al Ftse Mib.

Stellantis in rialzo per la terza seduta di fila

Mentre scriviamo, il titolo si presenta a 16,986 euro, con un vantaggio dello 0,78% e oltre 3,3 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 12 milioni.

Stellantis: MoU con Samsung SDI

Confermando le indiscrezioni giornalistiche dei giorni scorsi, Stellantis e Samsung SDI hanno siglato un memorandum of understanding per formare una joint-venture per la produzione di celle e moduli batteria per il Nord America.

L’obiettivo consiste nell’avviare la produzione nel 2025, con una capacità produttiva annua iniziale di 23 Gwh e la possibilità di aumentare fino a 40 Gwh in futuro.

Gli impianti di produzione soddisferanno la domanda di batterie degli stabilimenti di assemblaggio Stellantis negli Stati Uniti, in Canada e in Messico per l'installazione sui veicoli elettrici di prossima generazione, che vanno dagli ibridi plug-in ai veicoli full electric a batteria, venduti nell'ambito del portfolio di marchi Stellantis.

Stellantis: gli obiettivi entro il 2030

Tenendo conto della joint-venture con LG annunciata di recente e che prevede entro il primo trimestre del 2024 40 Gwh, Stellantis ha garantito la capacità necessaria per il raggiungimento dell’obiettivo di realizzare entro il 2030 il 40% delle sue vendite negli USA con veicoli elettrificati, sia ibridi plug-in che BEV.

L’obiettivo minimo totale consiste nel raggiungere 260 gigawattora di capacità entro il 2030, investendo oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 in elettrificazione e sviluppo di SW.

Stellantis sotto la lente di Equita SIM e di Intesa Sanpaolo

Sulla scia di queste ultime novità, gli analisti di Equita SIM oggi hanno ribadito la raccomandazione "buy" su Stellantis, con un prezzo obiettivo a 22,6 euro.

A scommettere sul titolo è anche Intesa Sanpaolo che oggi ha reiterato il rating "buy", con un target price a 24,6 euro.

Commentando l'accordo con Samsung SDI, gli analisti parlano di una notizia già anticipata, ma ugualmente positiva, perchè ritengono che questa joint-venture metta Stellantis in una solida posizione per raggiungere l'obiettivo del 40% di veicoli elettrificati nel 2030. 

Stellantis l avaglio di Bca Akros e di Mediobanca

Per i colleghi di Banca Akros invece, la notizia dell'accordo di Stellantis con Samsung SDI è neutra, al pari di quella dei giorni scorsi relativa al memorandum di intesa siglato con LG Energy Solution per la creazione di una joint-venture finalizzata alla produzione di celle e moduli batteria per il Nord America.

Gli analisti mantengono in ogni caso una view bullish su Stellantis, con una raccomandazione "buy" e un fair value a 22 euro.   

Infine, a scommettere senza indugio sul titolo è anche Mediobanca Securities, i cui analisti ritengono che il prossimo catalizzatore per Stellantis sia  rappresentato dai conti del terzo trimestre in arrivo giovedì prossimo 28 ottobre.

In attesa di tale evento, Mediobanca ribadisce il rating "buy" sul titolo, con un prezzo obiettivo a 28 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 65% rispetto ai livelli correnti a Piazza Affari.