Tra le blue chips che oggi riescono a muoversi in controtendenza rispetto al Ftse Mib troviamo STM che estende il rally della vigilia.

STM estende il rally della vigilia

Dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rialzo di oltre il 3,5%, titolo si spinge ancora in avanti e negli ultimi minuti si presenta a 40,22 euro, con un progresso dell'1,82% e oltre 1,5 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,7 milioni.

Il titolo segna nuovi top dell'anno e si riporta su valori di prezzo che non si vedevano ormai da oltre 20 anni a questa parte.

STM: spunti dalla presentazione del CEO

STM catalizza gli acquisti all'indomani della presentazione del CEO, Jean-Marc Chery, da cui sono emersi diversi spunti.

Gli analisti di Equita SIM evidenziano che la domanda si è ulteriormente rafforzata e ora supera di oltre il 30% la capacità produttiva, mentre in precedenza era circa il 30%.

La situazione in Malesia è complessa e ha portato a chiusure temporanee della fab a luglio/agosto, ma ora la situazione è sotto controllo e non si prevedono impatti sul fatturato 2021.

Per il 2022 il mercato di riferimento è atteso crescere del 6%-8% e STM è attesa sovraperformare, mostrando una crescita significativa che il consenso stima nell'ordine dell'8%.

Da un lato i volumi beneficeranno di aumenti di capacità sulle proprie fab e nuove allocazioni dalle foundry, dall’altro ci sarà un effetto prezzi positivo guidato dal ribaltamento dell’inflazione sulle materie prime e anche dal mix guidato dalla crescente introduzione di nuove tecnologie e materiali.

Il margine lordo per il 2022 è atteso sui livelli della seconda metà di quest'anno, ossia circa il 41% contro il 40,5% del consenso e in miglioramento negli anni a seguire grazie alla apertura delle nuove fab 300.

Il target di ricavi da SiC di 1 miliardi di dollari al 2025 potrebbe essere anticipato grazie alla pipeline corrente di 80 progetti live.

STM: le novità dall'evento di Apple

Su Apple, che ieri ha tenuto la presentazione del nuovo iPhone 13 senza nessuna novità blockbuster (confermati 4 modelli - base ancora a 799 dollari, mini, pro e pro-max, con upgrade del sistema operativo, della fotocamera e della batteria, tranne una riduzione delle dimensioni del 20% per Face-ID.

Equita SIM parla di una notizia negativa, ma attesa per STM che è il principale fornitore del socket. Il CEO Chery ha confermato una visibilità di 3 anni sui principali programmi, fra cui quello di Imaging.

STM: Equita SIM rivede stime e target price

Alla luce di queste indicazioni, gli analisti di Equita SIM migliorano le stime sulla crescita dei ricavi 2022 a +10%, portando la stima di Eps a 2,3 dollari, il 6% sopra il consenso.

La raccomandazione su STM resta ferma a "hold", con un prezzo obiettivo alzato del 10% a 42 euro. 

STM sotto la lente di Bank of America

A scommettere sul titolo è Bank of America che oggi ha reiterato la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 48 euro.

La banca Usa ha incrementato di circa il 5% le sue stime di eps 2022-2023, per tener conto di un pricing più alto, di un mix migliore e di una maggior visibilità.

STM: la view di Oddo BHF e di Credit Suisse

Bullish anche la view di Oddo BHF che ha un rating "outperform" su STM, con un fair value a 47 euro.
Per gli analisti, il messaggio arrivato dall'incontro di ieri è stato molto positivo, con la conferma di una domanda molto forte e di un outlook 2022 eccellente.

Infine, anche Credit Suisse punta su STM, con una raccomandazione "outperform" e un prezzo obiettivo aumentato da 41 a 46,5 euro.

La banca elvetica ritiene che il gruppo rimanga ben posizionato per una crescita notevole, con spazio per raggiungere i 14,5 miliardi di dollari di ricavi e margini Ebit vicini al 19% nel 2023.