Fallisce il tentativo di rimbalzo di STM che dopo l'affondo di ieri ha provato a risalire la china, ma nel pomeriggio ha avviato un movimento a passo di gambero che lo ha portato sotto la parità.

STM prova il rimbalzo, ma il tentativo fallisce

Il titolo ieri ha lasciato sul parterre ben cinque punti percentuali e oggi ha cercato di recuperare terreno, ma senza successo.

A fine giornata STM si è fermato a 37,485 euro, con un calo dello 0,21% e oltre 2 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,7 milioni.

STM: focus sulla trimestrale di Micron Technology

Il titolo ha catalizzato l'attenzione del mercato dopo che Micron Technology, società americana leader nel segmento delle memorie, ieri a mercati chiusi ha diffuso i conti del quarto trimestre dell'esercizio 2021.

Nel periodo in esame il gruppo ha riportato un fatturato pari a 8,27 miliardi di dollari, in rialzo del 37% anno su anno, in linea con le attese fissate a 8,23 miliardi di dollari.

La guidance per il primo trimestre dell'esercizio 2022 è invece sotto le attese, visto che si attesta a 7,65 miliardi di dollari contro gli 8,57 stimati, a causa di minore domanda dal verticale dei PC, mentre la domanda lato industriale/automotive rimane forte.

Secondo il CEO di Micron Technology, il calo di domanda dal verticale PC è legato alla volontà dei clienti di bilanciare la domanda di memorie, che non soffrono di shortage, con quelle di altri semiconduttori, che invece oggi non sono ancora disponibili nella quantità richieste.

Il CEO si aspetta che la domanda di memorie riprenda nei prossimi trimestri con la normalizzazione della supply chain.

STM: i conti di ASML e la view di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM ritengono che la lettura trasversale per STM sia limitata, vista la bassa esposizione alle memorie ed al fatto che queste sono utilizzate principalmente nel mondo automotive e non pc.

La SIM milanese segnala infine che ASML, società europea leader nel settore della litografia, ha fornito una guidance di fatturato al 2025 di 24-30 miliardi di euro, rispetto ai 15-24 miliardi precedenti, sostanzialmente in linea con il consenso fissato a 27,7 miliardi.

La nuova guidance vede al punto mediano un tasso annuo medio composto di crescita del 9% per il periodo 2021-2025 e segnala che il ciclo di capex dell’industria continuerà in modo sostenuto nei prossimi anni.

Non cambia intanto la view di Equita SIM che su STM mantiene fermo il rating "hold", con un prezzo obiettivo a 42 euro.

STM: per Bank of America  è un valido buy

Ieri invece, Bank of America si è espressa in termini positivi sul titolo, ribadendo la raccomandazione " buy", con un target price a 48 euro, valore che implica un potenziale di upside di circa il 28% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari. 

Gli analisti hanno richiamato l'attenzione sul fatto che STM ha perso il suo wireless charging IC socket nell'iPhone 13, ma vista l'attuale carenza di chip ipotizzano un impatto minimo, lasciando invariate le loro stime.