Dopo al corsa al rialzo della vigilia, le prese di profitto hanno avuto la meglio su STM che oggi ha tirato il fiato, mostrando più debolezza del Ftse Mib.

STM rifiata dopo la corsa di ieri

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally i quasi il 6,5%, oggi ha prestato il fianco alle pres di beneficio.

A fine giornata STM si è fermato a 40,895 euro, con un calo dell'1,05% e oltre 4,5 milioni di azioni trattate, ben oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,6 milioni.

STM: focus su alcuni temi chiave della conference call

Il titolo si è concesso una pausa dopo la forte corsa al rialzo di ieri seguita alla presentazione dei conti del terzo trimestre, particolarmente apprezzati dal mercato che ha strizzato l'occhio anche alla guidance migliore delle attese.

Gli analisti di Equita SIM oggi si sono concentrati su alcuni spunti chiave emersi dalla conference call di ieri.
Il mercato di riferimento è previsto in crescita dell’8% nel 2022 e il management è fiducioso che STM saprà fare meglio del mercato.

Il margine lordo nel 2022 dovrebbe espandersi ulteriormente rispetto al 41% atteso nel 2021.
Il terzo trimestre nel segmento automotive è stato influenzato da 170 milioni di dollari di vendite perse a causa delle restrizioni Covid legate alla Malesia, situazione ora tornata alla normalità.

I programmi nel carburo di silicio (SiC) sono aumentati ulteriormente a 65 e la precedente guidance sul 2025 per vendite di 1 miliardo di dollari è ora prevista per il 2024.

L'Imaging dovrebbe contribuire alla crescita 2022, alleviando le preoccupazioni sull’esposizione FaceID.

STM migliora stime e target price

Dopo i risultati del terzo trimestre, gli analisti di Equita SIM hanno deciso di aumentare la stima eps 2021-2022-2023 del 7%-10%-8%, incorporando la nuova guidance, con un’inversione nel 2022 dei venti contrari malesi che hanno colpito il terzo trimestre.
La SIM milanese resta cauta su STM, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo alzato del 4% a 44 euro.

STM: la view di Kepler Cheuvruex e di Banca Akros

Si sono mossi nella stessa direzione i colleghi di Kepler Cheuvreux che da una parte hanno rinnovato l'invito ad acquistare e dall'altra hanno incrementato il target price da 48 a 50 euro.
Secondo il broker, STM sembra ben posizionata pr sovraperformare ancora il mercato durante il prossimo anno.

Anche Banca Akros ha messo mano al fair value, alzandolo da 43 a 46 euro, con un rating "accumulate" invariato.
Sulla scia della buona trimestrale e della guidance di STM, gli analisti hanno alzato le stime per tener conto di maggiori ricavi.

STM: l'analisi di Deutsche Bank

Infine, anche Deutsche Bank ha messo mano alla valutazione, alzando il prezo obiettivo da 44 a 50 euro, con una raccomandazione "buy".

La banca tedesca apprezza la forte trimestrale consegnata ieri da STM, accompagnata da indicazioni di crescita per il 2022 superiore alle stime.
Gli analisti hanno deciso così di mettere mano alle stime di eps per il prossimo anno, alzandole del 13%.