Non c'è due senza tre e così anche la seduta odierna si è conclusa in positivo per STM, che ha conquistato la prima posizione nel paniere delle blue chips, salendo in netta controtendenza rispetto al Ftse Mib.

STM in rally, in cima al Ftse Mib

Il titolo, dopo aver chiuso la giornata di ieri con un rally di quasi tre punti percentuali, è riuscito a fare ancora meglio oggi.

STM si è fermato infatti a 35,75 euro, con un rialzo del 3,98% alimentato da forti volumi di scambio, visto che a fine giornata sono transitate sul mercato oltre 5,2 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,9 milioni.

STM: i nuovi target finanziari per il 2025-2027

Il titolo è scattato in avanti nel giorno in cui il gruppo italo-francese è stato impegnato a Parigi nel Capital Markets Day.

In tale occasione il management di STM ha condiviso dati dettagliati riguardanti la strategia del gruppo, le principali tendenze del mercato e opportunità di crescita, gli sviluppi a livello di produzione, tecnologia e prodotti, la strategia per la sostenibilità ed Esg e la creazione di valore.

Ancor prima dell'evento, STM ha anticipato in una press release i nuovi obiettivi finanziari per il periodo 2025-2027.

Con una ipotesi di un cambio euro-dollaro a 1,12, la società si attende un fatturato superiore a 20 miliardi di dollari, contro la guidance per il 2022 pari a 14,8-15,3 miliardi e rispetto alla stima di Equita SIM pari a 17,5 miliardi al 2025 e a 19,6 miliardi nel 2027.

Il margine lordo è atteso al 50% contro il dato previsto per il 2022 pari a circa il 46%, mentre l'Ebit margin dovrebbe essere superiore al 30%, rispetto al 21% messo in conto da Equita SIM.

Il free cash flow è previsto maggiore del 25%, da confrontare con il 16% atteso dagli analisti della SIM milanese.

STM al vaglio di Equita SIM

Questi ultimi evidenziano che, ipotizzando che gli obiettivi vengano centrati nel 2026, sarebbero circa il 10% sopra le attese a livello di fatturato ed il 50% circa a livello di Ebit e oltre il 50% sul free cash flow.

Equita SIM non si sbilancia su STM, confermando una raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 42 euro, pur evidenziando che il titolo tratta con un multiplo prezzo-utili 2022 di 12 volte, con un 10% di sconto rispetto al SOX.

STM: Bca Akros conferma la view bullish

A puntare sul titolo è Banca Akros che oggi ha rinnovato l'invito ad acquistare, con un target price a 51 euro.
Secondo gli analisti, la principale sorpresa positiva è nella redditività, con un margine lordo del 50%, un livello record per la società e più in linea con i suoi competitors più grandi.

Banca Akros fa notare che l'assenza di un incremento della guidance sui ricavi 2022 poteva essere motivo di delusione per il mercato, ma questo è più che compensato dalle forti prospettive nelle ambizioni di medio termine su redditività e crescita.

STM: per Citi può salire di quasi il 50%

Indicazioni bullish per STM giungono anche da Citi che conferma il rating "buy" e il fair value a 53 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 48% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Secondo la banca USA, il mercato potrebbe rimanere scettico sulle prospettive per il 2023, date le crescenti nuvole macroeconomiche, ma gli analisti ritengono che l'outlook 2025-2027 di STM renda l'attuale prezzo dell'azione ancora più interessante per gli investitori di lungo termine.