A pochi minuti dalla chiusura delle contrattazioni, Telecom Italia si conferma in territorio negativo, mostrando una maggiore debolezza relativa rispetto al Ftse Mib.

Telecom Italia cala ancora dopo il netto ribasso di ieri

Il titolo, dopo aver archiviato la sessione di ieri con un affondo di oltre tre punti percentuali, oggi ha provato a più riprese a spingersi sopra la parità, fallendo però nel suo intento.

Negli ultimi minuti Telecom Italia viene fotografato a 0,278 euro, con un ribasso dello 0,71% e quasi 42 milioni di azioni passate di mano fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 155 milioni.

Telecom: Agcom riavvia analisi proposta coinvestimento

Agcom ha deciso nella riunione di ieri di ritirare il procedimento relativo ai coinvestimenti presentato a Bruxelles per l’approvazione finale.

La decisione è stata presa in quanto le modifiche introdotte da Telecom Italia, che ha chiesto una indicizzazione delle tariffe all’inflazione, erano sostanziali.

Il procedimento ora quindi dovrà ripartire, allungando i tempi di approvazione. Com spiegato da Equita SIM, in questo modo Telecom Italia si tutela però dal rischio di scenari inflattivi che non erano stati adeguatamente incorporati nella proposta inizialmente presentata e che rischiavano quindi di compromettere la redditività della proposta.

Equita SIM apprezza la decisione di Telecom Italia

Agli analisti della SIM milanese sembra quindi una decisione aziendalmente corretta da parte di Telecom Italia preferire un processo autorizzativo più lungo, ma con maggiori garanzie di ritorno economico.

Non cambia la strategia di Equita SIM che sul titolo mantiene una view cauta, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 0,39 euro.