L'andamento incerto del Ftse Mib che viaggia ora a ridosso di minimi intraday con un frazionale calo, non sembra condizionare la seduta di Telecom Italia che sale in controtendenza e conquista una delle migliori posizioni nel paniere delle blue chips.

Telecom Italia risale dopo due sessioni in calo

Il titolo, reduce da due sessioni consecutive in calo, dopo aver ceduto ieri poco più un punto percentuale, oggi vive una seduta speculare.

Negli ultimi minuti Telecom Italia si presenta a 0,4598 euro, a poca distanza dai massimi di giornata, con un rialzo dell'1,28% e oltre 48 milioni di azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 148 milioni.

Telecom Italia: Iliad entra a sorpresa nel capitale di Unieuro

Il titolo oggi è finito sotto la lente degli analisti di Equita SIM, sulla scia delle ultime novità arrivate da Iliad.
Il gruppo francese ha annunciato ieri l’ingresso nel capitale di Unieuro con una quota del 12%.

Secondo gli esperti della SIM milanese si tratta di una mossa a sorpresa, anche per la stessa Unieuro, che fa di Iliad il primo investitore del gruppo con un investimento di circa 50 milioni di euro.

Unieuro è il primo distributore di elettronica di consumo in Italia, attraverso 507 negozi diretti e indiretti che hanno generato 2,7 miliardi di euro di vendite, di cui poco meno del 50% nei grey goods, telefonia e IT, con una quota di mercato che gli analisti stimano superiore al 20%.

Come interpretare la mossa di Iliad?

Unieuro ha contribuito al successo di Iliad attraverso la distribuzione delle sue sim in 200 dei 270 negozi diretti ed Equita SIM pensa che la mossa si inserisca nella strategia di ingresso nella rete fissa, dove probabilmente il gruppo ritiene di avere più bisogno di una rete di negozi per la vendita e l’assistenza.

Rimane da capire come mai la scelta di un investimento azionario di minoranza, probabilmente non concordato, rispetto a un accordo commerciale rafforzato.

Quali riflessi per Telecom, Iliad e Unieuro?

Data la natura di public company di Unieuro, gli analisti di Equita SIM pensano che la notizia possa creare appeal speculativo sul titolo, perché solo il controllo potrebbe influire in modo importante sulle politiche commerciali del gruppo a favore di Iliad, a costo di ridurre la flessibilità commerciale di Unieuro.

Per Iliad la mossa non è chiara: si impegna il gruppo in un’operazione esterna al core business per una quota di minoranza e con sinergie non facili.

A detta di Equita SIM potrebbe inoltre segnalare scarsa fiducia sulla capacità dell’attuale rete di vendita di sostenere l’offerta per il fisso.

Per Telecom Italia invece gli analisti vedono riflessi negativi dalla notizia, in quanto l’operazione segnala il forte impegno, anche di capitale, di Iliad sull’Italia, anche se allocato in modo non convincente al momento. e aumenta l’incertezza sulla strategia di ingresso nel fisso dell'operatore francese.

In attesa di ulteriori sviluppi, gli analisti di Equita SIM ribadiscono la strategia bullish su Telecom Italia, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 0,51 euro.