Con la seduta odierna torna il sereno su Telecom Italia dopo due sedute al quanto negative che hanno portato ad una perdita complessiva di oltre sei punti percentuali.

Telecom Italia recupera dopo il netto calo delle ultime due sedute

Dopo aver ceduto circa due punti e mezzo percentuali venerdì scorso, il titolo oggi recupera e mostra più forza del Ftse Mib, presentandosi a 0,4386 euro, con un vantaggio dell'1,08% e oltre 48 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 148 milioni.

Telecom Italia: focus su intervista a CEO di Olivetti

Telecom Italia oggi è finito sotto la lente di Equita SIM, sulla scia dell'intervista riportata da Corriere Economia al CEO di Olivetti, Roberto Tondo, entrato in azienda nel 2020.

Olivetti, negli obiettivi di TIM, deve diventare l’abilitatore di servizi IoT chiavi in mano sviluppati su diversi verticali attraverso una piattaforma aperta a terzi.

Alcuni esempi forniti dal manager riguardano i servizi offerti alle amministrazioni pubbliche locali per gestire in modo integrato e più automatizzato una serie di servizi come mobilità, sicurezza, utilities.

Per le aziende il gruppo è focalizzato sull’integrazione di servizi ERP per singoli verticali (agricoltura, trasporti, manifattura, servizi finanziari).

Telecom Italia: Equita commenta intervista e conferma il buy

Gli analisti di Equita SIM ricordano che il ruolo di Olivetti si inserisce nel piano di sviluppare servizi ulteriori rispetto alla connettività, meno capital intensive e con migliori tassi di crescita.

Queste aree di sviluppo comprendono anche cloud, data centers, cybersecurity e contenuti e si traducono in un obiettivo di più che raddoppiare i ricavi di queste factories al 2023 dai 700 milioni di euro circa generati nel 2020.

In attesa di novità quita SIM ribadisce la sua strategia su Telecom Italia, confermando la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 0,51 euro.