Anche la seduta odierna prosegue nel segno della debolezza per Telecom Italia che non riesce a trovare spunti per risalire la china.

Telecom Italia ancora in calo

Il titolo, dopo aver ceduto mezzo punto percentuale ieri, da subito ha imboccato oggi la via del ribasso.

Negli ultimi minuti Telecom Italia si presenta a 0,3815 euro, con un calo dello 0,31% e oltre 12,5 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 80 milioni.

Telecom Italia: Antitrust UE avvia analisi deal Open Fiber

Il titolo resta sotto i riflettori dopo che l'Antitrust europeo ha avviato l`analisi dell`operazione di cambio di controllo su Open Fiber, in seguito alla cessione del 50% di ENEL a CDP (10%) e Macquarie (40%).

Le analisi dell'Antitrust sono concentrate, secondo quanto riportato dal Messaggero, sulle implicazioni relative alla presenza di CDP anche in TIM e al progetto rete unica.

Telecom Italia: Equita vede meno chance per rete unica

Gli analisti di Equita SIM non si aspettano ostacoli all`operazione Open Fiber dall`Antitrust. Relativamente alla rete unica, rimane invece incerta la fattibilità del progetto.

Ieri l'AD di Telecom Italia, Gubitosi, ha preferito porre l`accento in termini di opportunità al tema del Cloud e delle opportunità/necessità di digitalizzazione del Paese.

Oggi sul Sole 24 Ore, Roberto Sambuco, partner di Vitale & Co, ribadisce i chiari vantaggi per tutti gli stakeholder e ribadisce che è giunto il momento di prendere una decisione.

I tempi per una decisione definitiva in merito alla rete unica sono in effetti maturi.

Gli analisti di Equita SIM restano prudenti sulle chance del progetto, vista la minore spinta politica per lo stesso.
Immutata intanto la view cauta su Telecom Italia che per le SIM milanese merita una raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 0,37 euro.