Telecom affonda dopo il nuovo piano. La view degli analisti

Telecom Italia in un buco nero all’indomani del Cda che approvato il nuovo business plan.

Seduta da incubo per Telecom Italia che oggi finisce stretto nella morsa dei ribassisti, perdendo terreno per la quarta giornata consecutiva.

Telecom Italia crolla con volumi esplosivi

Il titolo, dopo dopo aver ceduto circa mezzo punto percentuale ieri, sta letteralmente crollando oggi.

Negli ultimi minuti, Telecom Italia passa di mano a 0,2499 euro, con un affondo del 10,08% e volumi di scambio a dir poco esplosivi, visto che fino a ora sono transitate sul mercato oltre 1,4 miliardi di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 160 milioni.

Telecom: ecco il piano industriale 2023-2026

Il titolo crolla dopo che il Cda dell’ex monopolista italiano ha approvato ieri il nuovo business plan 2023-2026, che sarà presentato al mercato questo pomeriggio.

I numeri del piano industriale includono Sparkle e non assumono dividendi.

Nel dettaglio, Equita SIM evidenzia che i ricavi sono molto allineati alle attese: atteso un rialzo del 3%-4% nel 2024 a livello di gruppo e del 2%/3% domestico, mentre il tasso medio annuo composto di crescita 2023-2026 è del 3% come gruppo e del 2% domestico.

Ebitda after lease nettamente migliore delle attese come punto di partenza 2023 e come tasso di crescita annua composto, pari all’8% come gruppo e +9%/10% domestico.

In valore assoluto, la guidance punta a 3,8 miliardi di euro di EBITDA after lease 2024 e 4.42 miliardi al 2026..

Capex in linea con le attese, pari a 2,1 miliardi di euro nel nel 2023, 2,2 miliardi nel 2024 e 2,2 miliardi nel 2026.

Infine, il leverage è indicato a 1,6/1,7 volte nel 2026 contro le 1,3 volte attese e, come spiegato da Equita SIM, il maggior leverage dovrebbe dipendere da un livello di partenza più elevato, rispetto a quello di 6,8 miliardi di euro indicato dai suoi analisti. A detta di questi ultimi sono da verificare poi le uscite di cassa dai dividendi di TIM Brazil e gli esborsi per oneri finanziari, tasse e capitale circolante netto, così come quelli legati al pagamento dei layoff e di altri fondi accantonati.

Il management ha poi indicato di attendersi un free cash flow positivo nell’orizzonte piano sia per l’Italia che per il Brasile.

Telecom Italia: Equita SIM commenta il piano

Secondo gli analisti di Equita SIM, nel complesso, i messaggi sull’EBITDA after lease domestico sono forti e front-loaded, mentre sarà da capire meglio il deleverage.

Ieri il CdA ha anche approvato i risultati completi 2023, che non hanno portato molti elementi sensibili addizionali.

Il risultato netto è stato negativo per 1,4 miliardi di euro a livello consolidato, dopo 670 milioni di costi non ricorrenti, e per -995 milioni a livello di SpA, con riserva sovrapprezzo azioni ridotta a 575 milioni di euro.

Sempre ieri è stata presentata la lista del CdA: si conferma il nome di Alberta Figari come proposta per la presidenza, Pietro Labriola come CEO e una lista complessiva di 15 nomi di cui 13 indipendenti.

Tra i primi 6 nomi, entra Domitilla Benigni, presidente di CY4Gate e CEO di ELT

Group, con forti competenze nella cybersecurity.

Equita SIM mantiene immutata la sua view bullish su Telecom Italia, con una raccomandazione “buy” e un prezzo obiettivo a 0,4 euro.

Telecom: il commento di Goldman Sachs

Gli analisti di Goldman Sachs parlano di una nuova guidance di crescita ambiziosa per il nuovo perimetro, anticipando che gli investitori chiederanno al management come sia possibile, visto che l’Italia si caratterizza come un mercato ad elevata concorrenza sia nel fisso che nel mobile.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
772FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate