Telecom giù: rumor su incontro di ieri. Le ipotesi vagliate

Telecom Italia frena dopo il rally di ieri e all'indomani della riunione tecnica al MIMIT. Di cosa si è discusso? Decisione politica nei prossimi giorni.

telecom rumor riunione mimit

L'incertezza continua a dominare la scena per Telecom Italia che al momento mostra un po' più di debolezza relativa rispetto all'indice Ftse Mib.

Telecom Italia frena dopo il rally della vigilia

Il titolo ieri ha messo a segno un rally di circa il 3,5%, reagendo dopo cinque giornate consecutive in ribasso, e oggi tira un po' il fiato.

Negli ultimi minuti, infatti, Telecom Italia si presenta a 0,2201 euro, con un calo dello 0,81% e oltre 81 milioni di azioni trattate fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 162 milioni.

Investire non deve essere così difficile. Scopri i piani di risparmio di Scalable Capital.

➔ Attiva piani di risparmio in azioni e in più di 1700 ETF, su cui non pagherai mai commissioni. Puoi anche scegliere di attivare piani di risparmio in crypto.

➔ Scegli il tuo piano di risparmio, l'intervallo d'investimento e la data di esecuzione. Piano di risparmio creato in pochi click!

Con la promozione Scalable tutti i nuovi clienti che apriranno un conto, riceveranno gratuitamente un’azione o un Etf sostenibile.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Telecom Italia: focus sulla dichiarazione del Ministro Giorgetti

In una nota diffusa questa mattina gli analisti di Equita SIM evidenziano che il messaggio più importante ieri è stata la dichiarazione del ministro Giorgetti in conferenza stampa.

Il titolare del dicastero dell'economia ha ribadito la priorità politica del governo di riportare la rete di Telecom Italia sotto il controllo pubblico, trovando una soluzione che salvaguardi l’interesse generale, quello del gruppo telefonico e dei lavoratori.

Telecom Italia: le ipotesi vagliate nella riunione al MIMIT

Il Sole 24 Ore riferisce inoltre che ieri si è tenuta la riunione tecnica al MIMIT, il Ministero delle imprese e del Made in Italy, con la presenza del CEO di CDP Equity, Francesco Mele.

Nella riunione sarebbero state vagliate varie ipotesi, presentate dall’articolo però in modo poco comprensibile secondo Equita SIM.

Si parla di un'offerta per NetCo e gli esperti pensano a tal proposito all'esecuzione del memorandum of understanding.

Nell'articolo si parla inoltre della vendita della quota di maggioranza della rete da parte di Telecom Italia, un'ipotesi che sarebbe stata bocciata, ma che non è chiaro se si riferisce a vendita a soggetto diverso da CDP.

Si parla altresì di un'offerta, sembra di capire su Telecom Italia, da parte di CDP e due fondi, probabilmente KKR e Macquarie, senza il coinvolgimento di Vivendi. La decisione politica è stata comunque rimandata a un tavolo che dovrebbe tenersi nei prossimi giorni.

Telecom Italia: urge una decisione a breve

Il Messaggero sottolinea l’importanza di una decisione in tempi brevi per evitare un deterioramento della situazione sia da parte di Telecom Italia che di Open Fiber.

Repubblica e La Stampa oggi riportano un range valutativo per NetCo di 17-21 miliardi di euro, più alto di quanto circolato nei giorni scorsi.

Nessuna modifica intanto alla view di Equita SIM che su Telecom Italia mantiene una strategia improntata alla cautela, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 0,39 euro.