Tenaris in evidenza sul Ftse Mib, ma analisti restano cauti

Tenaris conquista una delle prime posizioni nel paniere delle blue chip grazie alla spinta del petrolio e non solo.

tenaris analisti

La settimana è partita bene per Tenaris, che è salito in controtendenza rispetto al Ftse Mib, conquistando una delle prime posizioni nel paniere delle blue chip.

Tenaris tra i migliori del Ftse Mib

Il titolo, dopo aver ceduto circa mezzo punto percentuale venerdì scorso, ha rimbalzato con vivacità oggi.

A fine giornata, Tenaris si è fermato a 14,705 euro, con un rialzo dell’1,91% e volumi di scambio vivaci, visto che sono transitate sul mercato oltre 3,3 milioni di azioni, al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,5 milioni.

Tenaris cavalca il rialzo del petrolio

Tenaris oggi ha messo a segno la migliore performance nel settore oil a Piazza Affari, cavalcando l’avanzata del petrolio che negli ultimi minuti viene fotografato a 74,95 dollari, con un progresso del 2,08%.

Tenaris: cauta la view di Mediobanca

Il titolo oggi è finito sotto la lente di Mediobanca Research che ha mantenuto una view improntata alla cautela, ribadendo il rating “neutral” su Tenaris.

Gli analisti richiamano l’attenzione sul fatto che la scorsa settimana il numero di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è cresciuto di un’unità a 620 totali.

Contestualmente Mediobanca si sofferma sul vivace scenario M&A che ha caratterizzato i primi giorni di quest’anno, si pensi alle operazioni tra Apache e Callon e tra Chesapeake e Southwestern.

Secondo gli esperti, un consolidamento su così larga scala potrebbe ostacolare un aumento significativo del numero di piattaforme attive nel breve termine.