Tinexta guadagna più del 5% oggi e tocca un massimo intraday al di sopra dei 34,55 euro. 

Tinexta entra nel mercato francese

Tinexta S.p.A., società leader nei servizi Digital Trust, Cybersecurity, Credit Information & Management e Innovation & Marketing, attraverso la sua controllata InfoCert S.p.A., ha finalizzato oggi una Binding Offer, sotto forma di Put Option Agreement, alla società francese Oodrive S.A.S per l’acquisizione del 60% del capitale di CertEurope S.A.S.. Oodrive è detenuta dal 2017 da Tikehau Capital, gruppo globale di gestione patrimoniale alternativa. CertEurope, con sede a Parigi, è una delle tre più grandi Certification Authority in Francia con un brand molto conosciuto, una market share pari a circa il 40% nel comparto dei certificati eIDAS. La società possiede le autorizzazioni e gli accreditamenti per l’emissione di tutte le tipologie di certificati richiesti dal mercato francese in conformità ai requisiti tecnici stabiliti dall'Agenzia nazionale per la sicurezza dei sistemi informatici (ANSSI). Attraverso l’acquisizione, Tinexta entrerà nel mercato francese, il secondo per dimensione nella Comunità Europea e InfoCert, la più grande Certification Authority in Europa, sarà abilitata alla vendita delle proprie soluzioni sul territorio. I consolidati rapporti commerciali che CertEurope intrattiene con alcune importanti associazioni di categoria (tra le altre, avvocati) e con i grandi rivenditori nazionali (reseller di servizi digitali) rappresentano un potenziale rilevante acceleratore per la penetrazione nel mercato francese delle soluzioni di InfoCert. 

Tinexta acquista il 60% di CertEurope

L’accordo prevede l’acquisto del 60% del capitale di CertEurope a fronte di un corrispettivo complessivo pari a Euro 43,8 milioni (che include un Earn-out pari a Euro 3,8 milioni in funzione delle performance di risultato 2021 e 2022), ipotizzando un indebitamento finanziario netto pari a zero al closing. Il diritto di opzione inerente alle quote di minoranza del capitale della società potrà essere esercitato nel 2023, sulla base di specifici accordi di Put/Call1 . Il valore attualizzato dell’opzione Put/Call della quota di minoranza è stimato in circa Euro 28,4 milioni. L’investimento per il 100% del capitale è stimato pari a Euro 72,2 milioni. L’acquisizione di CertEurope sarà finanziata con la liquidità esistente. 

Enrico Salza, Tinexta consolida posizione all’estero

“Il Gruppo – ha dichiarato il Presidente di Tinexta S.p.A., Enrico Salza – continua a crescere compiendo un ulteriore passo di sviluppo internazionale e consolidando progressivamente la propria posizione anche all’estero, confermando la vocazione di player europeo per l’identità digitale”. 

Per Pier Andrea Chevallard grandi potenzialità

“Attraverso CertEurope - commenta Pier Andrea Chevallard, Amministratore Delegato di Tinexta S.p.A. - il gruppo Tinexta potrà operare in Francia, un mercato vasto e dalle grandi potenzialità, anche nelle attività regolamentate, e disporrà di una piattaforma locale di elevato standing e di un brand di indubbia riconoscibilità per accelerare l’espansione internazionale. Abbiamo avviato il percorso con determinazione poiché siamo convinti che si tratti di un’operazione di elevato contenuto strategico, in grado di rappresentare un trampolino di lancio per l’ampliamento della nostra presenza in Europa. L’elevata complementarità con le competenze e i servizi di InfoCert ci consentirà di estrarre molto valore da questa operazione”. 

I broker apprezzano il titolo

Mediobanca recentemente ha riavviato la copertura sul titolo con giudizio "outperform" e target a 36 euro dal precedente 29,3 euro. Per gli esperti la società è interessante grazie al suo profilo di crescita sostenuta, solida redditività e generazione di free cash flow. 

Nel caso di Intesa Sanpaolo il giudizio è "add" è il target price sale a 38 euro da 26,7 euro.

In passato anche Banca Akros aveva alzato il target price di Tinexta a 29 euro da 23 euro e confermato il rating "neutral" a seguito di un incremento delle stime. 

Per l’analisi tecnica target Tinexta a 39,50 euro

A 34,76 euro si colloca il massimo record dell'8 luglio. Se i prezzi dovessero superare questa resistenza si potrebbe considerare riattivato l'uptrend visto dai minimi di marzo. Difficile fornire obiettivi per il rialzo data la mancanza di riferimenti storici precedenti ai quali fare affidamento.

Utilizzando il metodo delle proiezioni di Fibonacci è tuttavia possibile ipotizzare, al superamento di 34,76, il raggiungimento di area 39,50 euro almeno. Resistenza successiva a 44 euro.

Ripiegamenti fino a 32 euro non metterebbero in discussione gli indizi positivi che è possibile ricavare dal comportamento delle ultime sedute, sotto quei livelli invece atteso il test di 31,04, base del gap rialzista del 21 giugno.

(Alessandro Magagnoli)