Ho fatto il 25% in un mese in borsa puntando su Facebook

Quest’anno ho guadagnato bene comprando e vendendo in borsa

Potrei continuare per ore a riportare frasi di questo tipo che si sentono nei bar o fra amici che parlano tra di loro.

Ma la verità è che dopo tanti anni nel mondo del trading, dopo molto studio, molte ricerche a volte veramente prolungate, dopo sviluppo di decine e decine di indicatori automatizzati, dopo molteplici sconfitte e conti svuotati sui mercati; questi mercati che sono come una “vecchia maitresse” d’uno storico “bordello”, che ti promette grandi e spettacolari piaceri ma alla fine ti porta un conto salatissimo, dopo aver capito tutto questo posso affermare che il trading è veramente difficile e coloro che possono sperare di salvarsi le penne sono veramente in pochi.

Lo so non dico nulla di nuovo! L’ESMA evidenzia da anni la realtà dei fatti con tanto di percentuali disponibili a tutti ma da tutti normalmente ignorate.

Tuttavia, come in ogni cosa, parlo solo per esperienze avute personalmente e posso dire di aver fatto tutto il percorso “necessario”, prima di riuscire a creare qualcosa di valido, un percorso duro e avvilente. Ho capito che il trading è veramente difficile e non è per tutti.

Ma posso anche affermare che dopo molti anni sono riuscito a creare un metodo molto valido che dà risultati soddisfacenti, questo è ciò che confermano i miei studenti, per come è cambiato radicalmente il loro modo di approcciare ai mercati.

Non a caso parlo dei mei studenti e non di me, perché credo che un metodo di trading per essere valido debba essere facilmente replicabile, robusto e non discrezionale.

Facilmente replicabile perché un trader può essere bravissimo, grazie ad un’innata arte che gli permette abilità sopra la norma e la sua strategia in mano ad altri non funzionerebbe mai.

Robusto perché deve poggiare su principi fondamentali, funzionare su ogni mercato e su ogni periodo di investimento, dal giornaliero col trading all’annuale o oltre con l’investing.

Non discrezionale perché se chi la esegue deve interpretare qualcosa si ricade nel soggettivo, entrano in gioco le emozioni e fattori personali che facilmente portano al non successo.

Queste caratteristiche dopo anni di studio e esperienze sul campo sono riuscito ad assemblarle con il metodo “Ciclico Volumetrico” e il rapporto con il mercato è cambiato decisamente ed anche i risultati.

Perché funziona? Molto semplice, perché:

  • I cicli rappresentano i flussi di denaro che entrano ed escono dai mercati in differenti temporalità, per evidenziali ho costruito un “Indicatore di Ciclo” (immagine seguente linea verde indicatore settato sul ciclo di 4 giorni del future Dax) che ha la funzione di evidenziare minimi e massimi in un dato periodo di investimento e monitorarne la tendenza.
  • I volumi, letti attraverso il Volume Profile permettono di vedere con precisione cosa fanno le mani forti ed i trader professionali, loro braccio armato.

Questi sono i motivi che permettono ai nostri studenti di avere successo nel trading e questo è ciò che più mi gratifica come formatore.

Per vedere come si può utilizzare, è possibile partecipare ad un “Webinar Gratuito” dove ne mostrerò la grande utilità nel trading e soprattutto come lo utilizzo personalmente sul mercato.

Tutti gli strumenti che utilizzo nella mia strategia e che mostrerò nel webinar sono coperti da copyright a favore di Top-Trading Academy e non sono reperibili da altre parti.

Non perdere l’opportunità unica di vedere qualcosa di concreto e innovativo in azione sui mercati. 

Ti aspetto

CLICCA SU QUESTO LINK PER ISCRIVERTI ORA

I posti sono limitati.