XTB ha appena annunciato i risultati finanziari preliminari per il primo trimestre del 2022. Durante questo periodo, XTB ha generato un utile netto trimestrale consolidato record nella storia dell'azienda: 54,4 milioni di euro. I fattori significativi, che hanno determinato il livello dei risultati di XTB nel primo trimestre del 2022, sono stati: l'elevata volatilità sui mercati finanziari e delle materie prime, causata ad esempio dalla situazione geopolitica, nonché dal numero medio di clienti attivi in costante crescita e dalla loro elevata attività transazionale espressa nel volume dei contratti in lotti.

In queste condizioni, nel primo trimestre del 2022 XTB ha generato un utile netto di 54,4 milioni di euro rispetto ai 19,5 milioni di euro dell'anno precedente. Ciò significa un aumento di 34,9 milioni di euro a/a. I ricavi operativi nel primo trimestre del 2022 sono stati pari a 94,6 milioni di euro (nel primo trimestre 2021: 40,8 milioni di euro) con costi operativi a livello di 28,2 milioni di euro (1° trimestre 2021: 19,0 milioni di euro).

Nel primo trimestre, XTB ha acquisito 55,3 mila nuovi clienti, il che significa un aumento del loro numero totale a 481,9 mila rispetto ai 316,7 mila alla fine del primo trimestre dell'anno precedente. Particolarmente degno di nota è l'aumento del numero medio di clienti attivi. Nel primo trimestre è stato pari a 149,8 mila rispetto ai 103,4 mila del 1° trimestre 2021 e ai 112,0 mila in media per tutto il 2021. Ciò si è tradotto in un aumento del volume degli scambi dei clienti su strumenti CFD espressi in lotti - nel 1° trimestre è salito a 1,56 milioni di lotti rispetto a 1,12 milioni del corrispondente periodo del 2021 (aumento del 39,9%). Anche il valore dei depositi netti da parte della clientela è aumentato del 14,3% (da 208,1 milioni di euro nel primo trimestre 2021 a 237,8 milioni di euro nel primo trimestre 2022).

I buoni risultati del primo trimestre mostrano quanto sia importante ed efficace la strategia di costruire sistematicamente una solida base, una base di clienti che incrementa la propria attività nei periodi di maggiore volatilità del mercato. Questo si traduce in un aumento del numero delle transazioni e quindi dei nostri ricavi. Ecco perché costruire una base di clienti è il fulcro della nostra strategia di vendita e marketing, ha commentato Omar Arnaout, CEO di XTB.

Per quanto riguarda i ricavi di XTB, in termini di classi di strumenti che hanno contribuito ad essi, nel primo trimestre del 2022 i CFD basati su indici erano in testa. La loro quota nella struttura dei ricavi da strumenti finanziari ha raggiunto il 57,4% rispetto al 39,9% dell'anno precedente. Ciò è una conseguenza dell'elevata redditività degli strumenti CFD basati sull'indice US 100 e US 500, sul DAX tedesco (DE30) o sull'indice russo RUS 50. La seconda classe di attività più redditizia sono stati gli strumenti CFD basati su materie prime. La loro quota nella struttura dei ricavi nel primo trimestre del 2022 era del 30,2%, rispetto al 53,8% nel primo trimestre del 2021. Gli strumenti più redditizi in questa classe sono i CFD basati sui prezzi del petrolio, dell'oro e del gas naturale. I ricavi sui CFD basati sul forex hanno rappresentato il 9,4% di tutti i ricavi, rispetto al 2,7% dell'anno precedente. Il Gruppo XTB, oltre al segmento retail, sviluppa anche attività istituzionali sotto il marchio X Open Hub, fornendo liquidità e tecnologia ad altre istituzioni finanziarie. Tale attività ha generato nel primo trimestre del 2022 proventi operativi per 3,4 milioni di euro.

La nostra priorità è fornire ai nostri clienti la migliore esperienza. Ecco perché stiamo migliorando costantemente la qualità del servizio ai clienti esistenti. D'altra parte, osserviamo che la tendenza all'aumento dell'interesse per gli investimenti è costante e sta guadagnando slancio. Il numero di persone che pensano di investire, indipendentemente dalle fluttuazioni periodiche del mercato, sta crescendo sistematicamente. Ecco perché ci concentriamo fortemente anche sul raggiungimento di potenziali clienti che stanno solo pensando di fare i primi passi di investimento. Questo sarà supportato, tra gli altri, dall'avvio della cooperazione con Joanna Jędrzejczyk, una nuova ambasciatrice XTB, che è apparsa nei nostri nuovi spot pubblicitari. Continueremo le intense attività di marketing avviate nel primo trimestre per promuovere le soluzioni di investimento che offriamo, commenta Omar Arnaout.