La seduta odierna a Piazza Affari prosegue in positivo per Unipol e UnipolSai che si riscattano dopo i cali accusati nelle ultime giornate.

Unipol risale dopo cinque ribassi di fila

Unipol, reduce da ben cinque giornate consecutive in ribasso, dopo aver chiuso quella di ieri con una flessione dello 0,72%, oggi ha ripreso la via dei guadagni.

Negli ultimi minuti il titolo si presenta a 4,931 euro, con un rialzo dell'1,92% e oltre 1,6 milioni di azioni passate di mano fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 3,8 milioni.

Anche UnipolSai recupera dopo tre cali

Simile l'andamento di UnipolSai che dopo tre giornate consecutive in calo trova gli spunti giusti per risalire la china.
Mentre scriviamo, il titolo è fotografato a 2,582 euro, con un rialzo dell'1,57% e poco meno di 1 milione di azioni transitate sul mercato fino a ora, contro la media mensile pari a circa 3,4 milioni.

Unipol e UnipolSai provano a reagire dopo i cali delle ultime sedute, ricordando che lunedì scorso i due titoli hanno staccato il dividendo, nella misura rispettivamente di 0,3 e di 0,19 euro.

Unipol e UnipolSai: Moody's rivede i rating

Unipol e UnipolSai guadagnato entrambi terreno dopo che ieri Moody’s ha alzato di un notch il rating Financial Strenght di UnipolSai da “Baa3” a “Baa2” e il rating di Unipol da “Ba2” a “Ba1”.

Di conseguenza i rating delle emissioni del debito del gruppo Unipol hanno subìto delle modifiche: nel dettaglio il rating prestiti senior di Unipol passa a “Ba1”, quello dei prestiti Tier 2 di UnipolSai a “Ba1” e il rating del perpetuo Rescricted Tier 1 di UnipolSai passa a “Ba2”.

L’upgrade riflette il miglioramento del profilo di credito di UnipolSai, la solidità patrimoniale, con UnipolSai che ha chiuso il primo timestre di quest'anno con un Solvency al 278%, e una maggior resilienza a potenziali stress, con riferimento ai titoli di Stato domestici.

Unipol e UnipolSai: la view e la strategia di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM ricordano che il business plan 2022-2024 prevede una riduzione ulteriore del peso dei titoli governativi italiani, finalizzata a minimizzare la volatilità del Solvency in contesti di forte volatilità dei mercati.

Non cambia intanto la strategia suggerita dalla SIM milanese che continua ad accordare la sua preferenza per Unipol.
Per quest'ultimo, infatti, è confermata la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 6,7 euro, mentre per UnipolSai il giudizio è più cauto, con un rating "hold" e un target price a 2,7 euro.

Unipol e UnipolSai al vaglio di Intesa Sanpaolo

Non diversa l'indicazione che giunge da Intesa Sanpaolo, i cui analisti nei giorni scorsi hanno analizzato il piano industriale al 2024, definendolo fattibile.

Per gli esperti è eccessivo lo sconto a cui tratta Unipol, ribadendo la raccomandazione "add", con un fair value ritoccato verso l'alto da 5,2 a 5,6 euro.

Meno entusiastica la view su UnipolSai, il cui rating "hold" resta invariato, con un prezzo obiettivo a 2,5 euri.