A Piazza Affari quest'ultima seduta della settimana non lascia scampo neanche a Unipol che oggi viaggia in rosso per la terza giornata di fila.

Unipol tra i peggiori del Ftse Mib: brutto sell-off

Dopo aver chiuso la sessione di ieri con un lieve calo dello 0,25%, il titolo oggi sta crollando, occupando una delle ultime posizioni nel paniere delle blue chips, con una evidente sottoperformance rispetto al Ftse Mib.

Negli ultimi minuti il titolo si presenta a 4,487 euro, con un crollo del 7,27% alimentato da forti volumi di scambio, visto che fino a ora sono passate di mano oltre 5,3 milioni di azioni, già al di sopra della media degli ultimi 30 giorni.

UnipolSai scende in maniera più composta

Al di fuori del paniere del Ftse Mib è negativo anche il bilancio di UnipolSai che però si difende decisamente meglio rispetto a Unipol.   

Anche in questo caso il titolo sta vivendo la terza seduta in rosso e dopo aver ceduto ieri quasi mezzo punto percentuale, accusa una flessione ben più ampia oggi.

Mentre scriviamo, UnipolSai è fotografato a 2,418 euro, con un ribasso del 3,05% e oltre 1,65 milioni di azioni trattate fino a ora, contro la media mensile pari a circa 2,8 milioni.

Unipol e UnipolSai: spunti da un roadshow con il management

Unipol e Unipolsai finiscono sotto la lente degli analisti di Equita SIM che nella giornata di ieri hanno tenuto un roadshow con il management delle due società.

L'incontro è risultato l’occasione per approfondire le tematiche presentate con il recente business plan.

Quanto ai principali spunti, Equita SIM evidenzia che lo sviluppo e il rafforzamento degli ecosistemi nel Mobility, Welfare e Property contribuiranno a sostenere il percorso di crescita del gruppo, con un ampliamento dell’offerta di servizio che permetterà di aumentare ulteriormente la retention/penetrazione della clientela.

Un progressivo incremento dei tassi di interesse viene visto positivamente, sia sul fronte dei reinvestimenti che del Solvency II.
Ad oggi i tassi di interesse sono al di sopra di quanto previsto inizialmente a piano.

Al momento UnipolSai non sta osservando un’accelerazione dei riscatti sul fronte delle gestioni separate.

La società si è detta fiduciosa di rinnovare il contratto bancassicurativo con Bper Banca e Banca Popolare di Sondrio a fine anno, ricordando che i target di piano non assumono il rinnovo della partnership con Unicredit.

Unipol e UnipolSai: focus su attuale struttura e M&A

Durante il roadshow è stato ribadito il concetto per cui il mantenimento dell’attuale struttura, con Unipol holding e UnipolSai come società operativa, permette di garantire maggiore flessibilità strategica, soprattutto in ottica di eventuale M&A.

Su quest'ultimo fronte non è stata esclusa l’opzione di crescita internazionale qualora venisse identificato un target adeguato.

Non cambia intanto la strategia di Equita SIM che su Unipol ribadisce la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 6,7 euro.

Più cauta la view su UnipolSai, coperto con un rating "hold" e un target price a 2,7 euro.