Gli NFT (Non Fungible Token) sono sul mercato da un po’, ma è stato il 2021 l’anno del loro successo.

Se sono ben noti i casi delle opere digitali NFT di artisti famosi quali Beeple che sono stati venduti per cifre stratosferiche, fino a 69 milioni di dollari nel complesso per l'opera The Merge, sono anche noti i casi di NFT con un valore di partenza di poche centinaia di dollari, ma che sono stati poi rivenduti per cifre altissime.

Tutto questo parlare di NFT ha fatto venire voglia a molti di avvicinarsi a questo tipo di investimenti eppure una delle difficoltà rintracciata è come si fa stabilire quale opera d’arte pur non partendo da un prezzo alto iniziale ha però un buon potenziale per un rialzo di valore.

Una buona occasione in questo senso è offerta da alcune piattaforme di scambio particolari chiamate INO Launchpad e che sono l’esatto equivalente per gli NFT degli IDO Launchpad di criptovalute. Ovvero dove la risorsa crittografica viene acquistata in Initial Offering a prezzo più basso di quello che sarà il valore di mercato reale, ma in una vendita che non è pubblica e riservata ai soli utenti della piattaforma INO. Sii intendono quegli utenti che posseggono la criptovaluta nativa coniata dalla piattaforma stessa e che mettono in stake una somma minima indicata, così da avere accesso all’acquisto di NFT in anteprima.

È una strategia di vendita di NFT che si sta affermando soprattutto per quanto riguarda le risorse che appartengono a metaversi o videogiochi play-to-earn su Blockchain.

Che cosa sono gli INO Launchpad e come si fa a comprare NFT in Initial Offering

Per il lancio di nuove criptovalute sul mercato si sta affermando sempre più negli ultimi due anni una strategia che consiste nel mettere il token in vendita in una fase denominata Initial Dex Offering.

Una prima parte dei token viene riservata solo agli utenti di una specifica piattaforma chiamata IDO Launchpad, i quali comprano le criptovalute a prezzo inferiore di quello che sarà il valore di lancio durante il listing sugli exchange.

Gli INO Launchpad sono l’esatto corrispettivo degli IDO launchpad di criptovalute, solo che gli utenti di queste piattaforme possono acquistare NFT in anteprima, con un vantaggio notevole sul prezzo di acquisto.

Sostanzialmente tutti questi Launchpad hanno un funzionamento identico, perché non si tratta di vendite aperte a tutti, cioè non sono piattaforme di scambio dove si sceglie la criptovaluta o il Non Fungible Token e li si acquista. Ma per avere diritto ad acquistare gli NFT in INO o le criptovalute in IDO bisogna usare delle piattaforme apposite che si chiamano Launchpad e dove l’acquisto delle risorse è permesso solo se si rispetta un requisito fondamentale: si possiede cioè una determinata criptovaluta specifica, che è sempre l’utility token del launchpad, e sulla stessa piattaforma si deposita in staking una somma minima, che varia a seconda delle diverse piattaforme. 

Lo staking di criptovalute permette di vincolare una somma guadagnando un interesse annuo percentuale (APY) e, su questi launchpad, anche di avere il diritto di acquistare NFT o criptovalute in anteprima assoluta.

L’investimento iniziale richiesto per lo staking di criptovalute varia molto in base al Launchpad INO o IDO, con la somma da vincolare che può essere di poche decine di euro o di molte centinaia.

Gli INO Launchpad: perché sono così popolari per le risorse NFT del metaverso?

Il lancio di risorse crittografiche attraverso INO Launchpad si sta diffondendo sempre più per quelli che sono gli NFT legati a progetti di metaverso o videogioco play-to-earn su Blockchain.

Sostanzialmente quando si acquista una risorsa crittografica in fase iniziale si tratta di acquistare una criptovaluta o un Non Fungible Token prima che l’ecosistema in cui si inserisce sia completo.

In questa fase il prezzo delle risorse è minore perché si parte dal presupposto che investendo in fase di lancio i rischi sono maggiori rispetto ai progetti consolidati.

Tornando ai Launchpad INO qui ad essere ospitati sono spesso le risorse dei metaversi, quali avatar, oggetti di gioco o LAND. Perché l’acquisto in anteprima permette di diventare proprietari delle risorse pagandole a prezzo ridotto quando il metaverso ancora non è stato lanciato e quindi gli NFT non si possono ad esempio ancora usare come avatar all’interno.

Quando il metaverso viene ultimato e aperto agli utenti il prezzo delle stesse risorse NFT inevitabilmente sale, poiché inizia il loro utilizzo pratico nell’ecosistema a cui sono destinate. Il successo del metaverso o videogioco play-to-earn influenza molto il costo delle risorse NFT dello stesso.

Acquistare NFT in anteprima sull’INO Launchpad NFTb

In genere i Launchpad ospitano al loro interno una sezione IDO e INO, cioè una sezione per le Initial Offering di criptovalute e una di NFT, dove però alcuni sono più specializzati sulle valute digitali altri sui Non Fungible Token.

In questo senso un progetto focalizzato principalmente sugli NFT è la piattaforma NFTb.

Qui l’accesso alle INO è diviso in Tier cioè dipende da quanta criptovaluta NFTB, che è l’utility token della piattaforma, si mette in staking. 

Per partecipare alle INO di NFTb sono richiesti un minimo di 20.000 token NFTB in staking. Il valore odierno di 1 NFTB stando a CoinMarketCap è di 0,029 €, quindi la somma minima da depositare è di circa 580 euro.

Qui la partecipazione alle INO può seguire due criteri: quello del First Come First Serve (FCFS), dove messi in vendita una quantità di NFT i primi che arrivano si aggiudicano l’acquisto; il sistema della lotteria dove si estraggono gli utenti che possono accedere alla INO sempre tra quelli che hanno somme in staking, ma dove in genere maggiore è la cifra vincolata maggiori anche le possibilità di partecipare.

Gli NFT che si trovano su questa piattaforma sono quelli che operano su Binance Smart Chain o Polygon.

EnjinStarter un INO Launchpad a buon mercato

Un altro Launchpad nato per ospitare IDO di criptovalute e che ora sta ampliando la sua sezione INO è EnjinStarter che si focalizza principalmente su asset crittografici che hanno a che fare con videogiochi play-to-earn o metaversi.

EnjinStarter rappresenta un unico nel panorama perché la vendita, che avviene sempre secondo il sistema First Come First Serve (FCFS), cioè il primo che arriva tra gli aventi diritto si accaparra la risorsa, è accessibile con un staking di criptovalute pari ad una somma di pochi euro.

Qui quanta più criptovaluta si mette in staking maggiore è l’allocation, cioè la quantità di criptovalute ed NFT che si possono comprare, ma è comunque permesso l’acquisto di risorse mettendo in stake un minimo di 1.250 token EJS.

Sempre seguendo il valore odierno della criptovaluta, registrato da CoinMarketCap, 1 EJS vale di 0,0033 €. Quindi per partecipare alle INO e acquistare NFT in anteprima su EnjinStarter è richiesto solo lo staking di una somma pari a circa 4 euro. Certo il valore della somma da depositare varia molto in base al valore della criptovaluta nativa della piattaforma, dove EJS è in questo periodo molto lontana dal massimo storico toccato a novembre 2021 di quasi 0,20 € a unità, quando per accedere ad INO e IDO la somma minima da vincolare in valuta fiat era di 250 €.

In ogni caso se EnjinStarter sta ampliando la sua sezione INO la parte dedicata alle IDO di criptovalute ospita già al momento progetti molto interessanti e dall’enorme potenziale quale l’utility token di Ozone Metaverse, un metaverso prossimo al lancio e su cui si punta molto.