Il Consiglio di Amministrazione di Askoll EVA, realtà che opera nel mercato della mobilità sostenibile sviluppando, producendo e commercializzando e-scooter ed e-bike, nonché kit e componenti nell'area dei motori elettrici e delle batterie, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Elio Marioni, ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021.

L'Amministratore Delegato Gian Franco Nanni ha così commentato: "Siamo indubbiamente soddisfatti dell'andamento di Askoll EVA in questo primo semestre del 2021 che è stato all'insegna di un significativo aumento del fatturato e del miglioramento di tutti gli indicatori economici e finanziari. Il settore in cui operiamo sta vivendo un periodo di forte crescita e Askoll EVA ha certamente tutte le carte in regola per giocare un ruolo da protagonista e avvantaggiarsi di questa situazione. Nel corso del primo semestre abbiamo continuato ad investire sia nella ricerca, sia nello sviluppo di tecnologie già note e nuove. Recentemente abbiamo lanciato un motore a movimento centrale sviluppato per e-mountain bike di fascia alta e rivisitato stilisticamente le gamme NGS e eS EVOlution per evidenziare ancor più lo stile e la tecnologia Made in Italy.

Siamo inoltre impegnati ad accelerare maggiormente la crescita del mercato europeo attraverso l'inserimento di alcuni Temporary Manager sui mercati strategici che stanno via via ampliando la rete distributiva con inserimento di nuovi operatori commerciali e punti vendita. Ci confermiamo anche per questo semestre tra le aziende leader in Italia negli e-scooter; abbiamo recuperato diverse posizioni sul mercato europeo dove siamo al terzo posto in termini di market share. Siamo il principale produttore di e-scooter europeo. Siamo fiduciosi anche per la seconda parte dell'anno, che pensiamo possa chiudersi in continuità con quanto visto nel primo semestre se non addirittura in miglioramento, anche considerando gli importanti backlog di ordini nel segmento scooter per un valore complessivo di circa 5,5 Milioni di Euro".

*COMMENTO AI PRINCIPALI DATI ECONOMICI E FINANZIARI CONSOLIDATI *

Il primo semestre 2021 chiude con *Ricavi Netti pari a 6,8 milioni di Euro, triplicati *rispetto al dato di 2,3 milioni di Euro al 30 giugno 2020: questo forte miglioramento deriva dalla progressiva riduzione degli effetti della pandemia da Covid-19 che ha consolidato la ripresa dell'economia e in particolare della mobilità individuale con mezzi di trasporto a due ruote nei principali Paesi Europei.

Nel primo semestre del 2021 la gran parte del fatturato è derivata dalla vendita di scooter elettrici sia in ambito retail per utilizzatori privati sia in ambito professional. In particolare, si segnala il ritorno all'utilizzo dei mezzi in sharing il cui apporto al fatturato di Askoll EVA era stato inconsistente nel corso del 2020.

Anche il settore delle biciclette a pedalata assistita, seppur concentrato nell'ambito delle city bike e ancora marginale rispetto al fatturato complessivo, ha registrato tassi di crescita molto interessanti.

Le vendite in Italia sono più che raddoppiate rispetto al primo semestre 2020, attestandosi a 3,7 milioni di Euro, beneficiando della proroga dell'Ecobonus sugli scooter elettrici e in generale della maggior propensione verso l'utilizzo di mezzi individuali (personali o in sharing) per gli spostamenti cittadini in alternativa all'utilizzo dei mezzi pubblici.

Askoll EVA si conferma, nel primo semestre, tra le aziende leader sul mercato domestico portando avanti, come nel 2020, il focus sul segmento retail: i modelli destinati all'uso privato hanno registrato l'80% delle immatricolazioni di Askoll nei primi sei mesi dell'anno. A fare la parte del leone gli scooter di categoria L3 (motocicli) con un immatricolato pari a circa il 58% del totale complessivo.

Le vendite in Europa sono tornate ai livelli pre-Covid del primo semestre 2019, balzando a 2,8 milioni di Euro, soprattutto grazie al buon andamento del segmento professional con la fornitura di flotte di veicoli per il delivery nella penisola iberica e alle nuove forniture per clienti sharing in Francia, che hanno riconosciuto nel prodotto Askoll la qualità e il servizio non sempre garantiti dai competitor.

Il mercato extra UE ha raggiunto un fatturato di 0,4 milioni di Euro soprattutto grazie alle vendite in Gran Bretagna.

L'*EBITDA *del periodo segna una forte riduzione delle perdite a 0,8 milioni di Euro, rispetto a 2,6 milioni di Euro nel primo semestre 2020, beneficiando della ripresa delle vendite e delle azioni di efficientamento a livello di costi operativi già intraprese lo scorso anno. Su quest'ultimo fronte si segnalano in particolare le attività di ottimizzazione della base di fornitura che hanno permesso il contenimento dell'aumento del costo delle materie prime e la riduzione degli scarti di produzione. Un'ulteriore riduzione in ambito produttivo e in progettazione è collegata ai minori servizi richiesti al Gruppo per complessivi 0,2 milioni di Euro e per servizi di consulenza tecnica esterna per complessivi 0,3 milioni di Euro.

La leva operativa ha permesso al *Risultato operativo del periodo (EBIT) *di dimezzare le perdite rispetto al primo semestre 2020, a 2,4 milioni di Euro rispetto a 4,8 milioni di Euro, testimoniando il cammino di Askoll EVA verso il raggiungimento del break-even point.

Anche nel corso del 2021, considerato il contesto pandemico, gli Investimenti per lo sviluppo di nuovi prodotti e per ottimizzare la forza commerciale sono stati adeguati.

In particolare, gli *investimenti in sviluppo di nuovi prodotti *si sono attestati a 0,5 milioni di Euro (vs. 0,7 milioni di Euro al 30 giugno 2020), soprattutto rivolti alla realizzazione del motore a movimento centrale per biciclette di alta fascia e al nuovo monopattino per lo sharing, mentre gli investimenti in attrezzature e macchinari per nuovi prodotti e miglioramento delle linee esistenti ammontano a 0,2 milioni di Euro (vs. 0,5 milioni di Euro al 30 giugno 2020).

L'*Indebitamento Finanziario Netto *si è sensibilmente ridotto a -11,6 milioni di Euro al 30 giugno 2021 (vs. -13,2 milioni di Euro al 31 dicembre 2020) sia per la contrazione della perdita netta che per effetto della gestione del capitale circolante. Nel corso di questo primo semestre Askoll EVA ha fatto ricorso alla emissione di obbligazioni convertibili per complessivi 1.5 milioni di euro, convertiti in capitale sociale per 1.1 milioni di Euro. Queste emissioni fanno sempre parte del prestito obbligazionario convertibile in azioni sottoscritto da Negma in data 17 marzo 2020.

*ANDAMENTO DEL MERCATO DI RIFERIMENTO *

*Mercato Scooter Italia *

**L'andamento del mercato italiano nel primo semestre del 2021 è stato positivo, nonostante una partenza piuttosto lenta nel primo bimestre. Gli indiscutibili vantaggi della mobilità a due ruote, accentuati dalla necessità di distanziamento sociale, hanno sospinto il mercato nella prima metà dell'anno con trend di crescita rilevanti sia rispetto allo stesso periodo del 2020, fortemente depresso dalla pandemia da Covid-19, sia rispetto al 2019. Nei primi sei mesi dell'anno ciclomotori, scooter e moto segnano un aumento complessivo del 53,5% pari a 176.360 mezzi targati. In particolare, i ciclomotori raggiungono quota 9.809 (+23,8%), gli scooter 92.010 (+56,33%) e le moto 74.541 (+54,95%). Il primo semestre del 2021 conferma la crescita delle due ruote elettriche.

Dopo l'ottima performance del mercato nel 2020, che ha fatto segnare un +84,5% nei dati di vendita di ciclomotori, scooter e moto a impatto zero, i primi sei mesi dell'anno chiudono ancora con un convincente +30% secondo i dati diffusi da Confindustria ANCMA. Il segmento trainante è stato quello degli scooter che con oltre 2.700 immatricolazioni ha registrato +63,4%, mercato costituito prevalentemente da privati, che testimonia l'interesse crescente degli italiani per i veicoli a trazione elettrica. Lo sviluppo del settore potrà avere un ulteriore impulso anche grazie all'ecobonus per moto, scooter, ciclomotori, tricicli e quadricicli a trazione elettrica, che prevede uno stanziamento di 150 milioni di euro fino al 2026.

Nel primo semestre 2021 Askoll Eva si conferma tra le leader in Italia con una quota del 22% del mercato degli scooter elettrici.

*Mercato Scooter Europa *

**Il mercato europeo dei motocicli fino a 750 CC di cilindrata ha registrato nel primo semestre del 2021 un trend di crescita superiore al 22% con oltre 380.000 veicoli immatricolati. Italia, Francia, Spagna, Germania e Olanda dominano il mercato con il 73% dei volumi complessivi immatricolati. Positivo il trend di tutti questi Paesi, ma la crescita ha contraddistinto anche altri importanti territori come il Regno Unito, la Grecia e l'Austria.

A livello complessivo i ciclomotori, grazie alla spinta dell'elettrico, registrano una crescita di circa il 15% rispetto al 2020, con una quota complessiva in volume prossima al 35%. Molto positivo l'andamento dei motocicli in Europa con trend di sviluppo a doppia cifra per tutti i segmenti considerati (da 125 CC a 750 CC). Il segmento dei motocicli fino a 125 CC equivalenti (tradizionali ed elettrici) sviluppa circa il 40% delle immatricolazioni europee e segna un promettente +26% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Per quanto riguarda i veicoli a propulsione elettrica (categorie L1 e L3), il primo semestre del 2021 evidenzia una crescita importante di circa il 55% rispetto allo stesso periodo del 2020, con oltre 43.000 veicoli registrati. Ad eccezione di gennaio, il segmento degli elettrici è in continua crescita nei mesi successivi, con un significativo +32% nel mese di maggio e un ulteriore +57% nel mese di giugno rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Oltre il 75% delle registrazioni è sviluppato da cinque nazioni: i Paesi Bassi confermano la posizione di leader del mercato elettrico (+66% rispetto al primo semestre 2020) con una quota superiore al 23%, seguono la Francia, in ripresa (+103% rispetto al primo semestre 2020), con un 18% del totale mercato, e la Germania (+173% rispetto al primo semestre 2020) con una share del 13%. Spagna e Italia si sono attestate entrambe a una quota del 10% circa ciascuna. Da segnalare il calo della Spagna (-24% vs. il primo semestre 2020) derivante dal fatto che nel 2020 il mercato è cresciuto molto grazie alle immatricolazioni di un operatore dello sharing che ha completato il proprio piano di sviluppo nel corso del 2020.

I ciclomotori (veicoli di categoria L1) a propulsione elettrica hanno sviluppato nel corso dei primi sei mesi del 2021 oltre l'80% delle vendite complessive (vs. 74% nel 2020). Oltre a essere i veicoli ideali per gli operatori professionali del delivery e dello sharing, in molte nazioni chiave come Olanda e Francia questi veicoli sono fortemente apprezzati anche dall'utenza privata per la flessibilità d'uso in ambito cittadino.

Per quanto riguarda i motocicli elettrici si evidenzia un trend di crescita continuo sospinto in particolar modo da Italia e Spagna, nazioni in cui il pubblico privato apprezza maggiormente veicoli con velocità maggiore anche per gli spostamenti di breve raggio.

Nel primo semestre del 2021 Askoll EVA è risalita sul podio attestandosi al terzo posto con una quota di mercato pari al 4%. Tale risultato è legato al buon presidio del mercato italiano e all'intensificazione dell'azione commerciale sui Paesi della penisola iberica e sul Regno Unito.

*Mercato Europeo della bici *

**Il 2020 è stato un anno da record per il mercato delle biciclette in Italia, con oltre 2 milioni di pezzi venduti (+17% sul 2019), e in Europa, che con oltre 22 milioni di unità ha raggiunto un valore complessivo pari a 18,3 miliardi di euro (+40% vs. 2019). Dati che emergono dal Rapporto 2021 di CONEBI (Confederazione Europea dell'Industria Bici, E-Bike, Componenti ed Accessori) sull'industria del ciclo e il mercato in Europa. In questo orizzonte di crescita, sostenuto dagli investimenti nelle infrastrutture ciclabili e dalla transizione verso la Green Economy, le e-bike stanno rapidamente diventando la scelta preferita dei consumatori: il mercato europeo è balzato a 10,6 miliardi di Euro nel 2020, +52%. Anche in Italia il mercato delle biciclette a pedalata assistita è in forte sviluppo: dopo il +44% nel 2020, le stime di ANCMA indicano +12%, pari a circa 157 mila e-bike vendute, nel primo semestre 2021.

*ATTIVITÀ RICERCA & SVILUPPO *

*Progetti E-Scooter *

**L'azione svolta sulla gamma di scooter esistenti ha riguardato in particolar modo la veste grafica dei veicoli al fine di renderli sempre più attraenti per il pubblico consumer:

  • è stata rivisitata la livrea cromatica dei veicoli eS2 EVO ed eS3 EVO;

  • è stata rivisitata la livrea cromatica dei veicoli NGS2 e NGS3;

  • sono state realizzate versioni personalizzate di veicoli eS Pro con livree e contenuti grafici personalizzati per diversi clienti europei (Just Eat, Planet Sushi in Francia, ecc);

  • è stata rivista la configurazione degli scooter per lo sharing di Cooltra rivedendo sia la veste estetica sia ammodernando alcuni contenuti tecnici per aumentare l'autonomia dei veicoli stessi.

Per quanto riguarda i contenuti tecnici si è raggiunto l'obiettivo di ampliare il ventaglio di soluzioni proposte (dalle più economiche a quelle più ricche) rivedendo la configurazione delle batterie:

  • sono state inserite batterie con celle più potenti al fine di estendere l'autonomia;

  • si sta finalizzando un nuovo BMS che permette l'azionamento dello scooter con un solo pacco batteria al fine di offrire modelli per uso cittadino più aggressivi dal punto di vista dell'offerta commerciale;

  • si sta finalizzando un nuovo caricabatterie più potente volto a ridurre in maniera significativa i tempi di ricarica.

*Progetto Monopattino per lo Sharing *

**L'attività è proseguita con la messa a punto meccanica ed elettronica volta a soddisfare in particolare le esigenze specifiche del mercato dello sharing. Si è proceduto al congelamento delle specifiche tecniche, la finalizzazione del concept ed il lancio delle prime attrezzature per la produzione e sono iniziati i primi test a banco e su strada al fine di individuare eventuali problematiche tecniche e/o qualitative. Inoltre:

  • si è finalizzata la progettazione meccanica dell'intero veicolo (ciclistica e carrozzeria), enfatizzando ancora di più le caratteristiche distintive del mezzo quali: stabilità, facilità di guida, robustezza e affidabilità vista la destinazione d'uso del veicolo per utilizzo sharing;

  • si è rivista anche la progettazione della batteria aumentandone la capacità fino a 630 Wh, per garantire al monopattino una maggior autonomia, ed anche il motore è stato ottimizzato nelle specifiche elettriche per renderlo più performante;

  • sono stati realizzati 4 prototipi nella versione definitiva per i collaudi su strada e per le presentazioni commerciali ai possibili clienti (operatori sharing);

  • si è definito il planning del progetto con l'intenzione di arrivare alla realizzazione di una preserie commerciale entro fine marzo 2022 in funzione della disponibilità molto scarsa di componenti elettronici, che su questo specifico progetto ha determinato sia la necessità di rivedere alcune scelte tecniche sia la complessità nell'assicurarsi le forniture necessarie alla produzione

*Progetto E-Bike *

**Nel primo semestre del 2021 si sono realizzate le seguenti proposte:

  • "eB4Unisex – eB4Man" specifiche per la Polizia Municipale di Roma dotate di tracker GPS, sirene e lampeggianti, esiste l'esigenza di presidiare sempre più le piste ciclabili e le vie cittadine con mezzi idonei;

  • È proseguito il lavoro estetico sui vari modelli lavorando sia sulle grafiche che sui cambiamenti di alcuni componenti della ciclistica;

  • "eBolt Plus": si è realizzata una versione pensata anche per gli adulti, inserendo una forcella anteriore ammortizzata con freno a disco, piega manubrio e pedali stile folding.

*Progetto OEM Bike *

**Sono stati lanciati tutti gli investimenti per la realizzazione degli stampi dei componenti del motore, le attrezzature di assemblaggio e di collaudo per la linea di produzione.

In prima battuta i motori proposti a catalogo avranno carter in alluminio e saranno i seguenti:

  • Nr° 1 una coppia di 90 Nm e peso di 2,9Kg;

  • Nr° 1 una coppia di 55Nm e peso di 2,6Kg. Sono previste:

  • una pre-serie tecnica da eseguire entro fine agosto 2021;

  • una pre-serie commerciale da eseguire entro metà ottobre 2021;

  • uno start produttivo per fine novembre 2021.

*FATTI DI RILIEVO AVVENUTI NEL PRIMO SEMESTRE 2021 *

**A gennaio Askoll EVA ha ricevuto una commessa da parte di Croce Rossa Italiana per la fornitura di 100 E-Scooter, modello eS pro45, nell'ambito del progetto il "Tempo della gentilezza" che prevede il potenziamento dei servizi in supporto delle persone con maggiori fragilità sociali e sanitarie, in particolare nei centri di emergenza di Roma, Salerno, Legnano e Settimo Torinese.

A febbraio è stato attivato un nuovo canale distributivo con il go-live di una nuova piattaforma di e-commerce. L'esperienza fatta finora è molto incoraggiante: in pochi mesi lo shop di Askoll EVA ha venduto nel nostro paese circa 40 veicoli, con una prevalenza di e-bike, mostrando un'accresciuta propensione dei consumatori italiani verso modelli evoluti di acquisto. Da segnalare che tutti gli scooter venduti tramite la piattaforma sono stati consegnati a domicilio, già immatricolati, accessoriati, targati e con la pratica di eco-bonus inserita.

A marzo Askoll EVA si è aggiudicata, tramite il proprio importatore Špan d.o.o., la gara per la fornitura di e-scooter indetta da Hrvatska Pošta, la società di proprietà statale responsabile del servizio postale in Croazia, con sede a Zagabria. Sono stati venduti 26 e-scooter, modello eSpro45 K2, in sostituzione dei modelli attualmente in uso (Piaggio Liberty), e di servizi di assistenza per un periodo di 25 mesi. Questo accordo, insieme a quelli siglati a fine 2020 con Pošta Slovenije, Veloce e Runner Pizza, rappresenta un segnale importante delle nuove opportunità che Askoll EVA può cogliere nel mercato del delivery professionale.

A marzo Askoll EVA ha inoltre siglato un accordo strategico a Malta con Motors Inc. Ltd., azienda specializzata nell'importazione e commercializzazione di veicoli ad uso privato e commerciale dei marchi più importanti al mondo tra cui Fiat, Alfa Romeo, Hyundai, Opel, Iveco, per la commercializzazione in esclusiva dei propri scooter elettrici a Malta. L'accordo prevede una fornitura di scooter per il canale professionale e privato destinati al mercato maltese.

A marzo Askoll EVA ha ricevuto un importante ordine da un operatore leader in Europa nel mercato sharing di ulteriori 2.000 scooter, per un valore complessivo di € 6,35 milioni. L'accordo prevedeva la fornitura di scooter Askoll eS2 Sharing, in più tranche, entro agosto 2021.

In aprile è stato siglato un accordo strategico con Brandy Company Ltd., azienda specializzata nella produzione e distribuzione di ciclomotori elettrici in Bulgaria, presente in quattro delle più grandi città bulgare (Sofia, Varna, Stara Zagora e Ruse) e con la più grande rete di assistenza post vendita di ciclomotori elettrici del paese. L'accordo prevede una fornitura di scooter per il canale professionale destinati al mercato bulgaro.

A maggio Askoll EVA ha siglato un importante accordo strategico con Athena S.p.A., - gruppo internazionale con sede ad Alonte e leader nella distribuzione di prodotti tecnologici - per la commercializzazione delle proprie e-bike, presso la Grande Distribuzione Specializzata oltre che ai retailer e i canali on-line in Italia, Slovenia, Spagna, Portogallo, Andorra, Malta, San Marino e Città del Vaticano. L'accordo prevede un volume minimo di acquisto per il 2021 pari a 700 E-bike.

*FATTI DI RILIEVO INTERVENUTI DOPO IL 30 GIUGNO 2021 *

A luglio Askoll EVA ha ricevuto un nuovo ordine di 500 scooter da un primario operatore europeo per un valore di 1.5 milioni di Euro.

*EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE *

**La ripresa della mobilità individuale e la continua crescita dell'utilizzo di veicoli elettrici in ambito professional (sharing e delivery), unitamente al consistente portafoglio ordini da evadere nel secondo semestre per lo sharing ci consentono di guardare al futuro con un certo ottimismo. In relazione alle perduranti criticità sul fronte delle materie prime e della componentistica, gli acquisti e la logistica di Askoll EVA stanno lavorando sia per limitare i continui aumenti dei prezzi su materiali e trasporti sia per garantire la consegna delle merci nei tempi necessari per rispettare gli impegni presi con i nostri clienti. In deroga al principio di mantenere magazzini molto bassi, ci si sta orientando ad ordinare il prima possibile tutti i materiali più critici per limitare il rischio di andare in rottura di stock. Le criticità di approvvigionamento dai paesi asiatici e il significativo aumento dei costi di trasporto, hanno fatto inoltre nascere l'esigenza di lanciare dei progetti specifici sia per identificare fornitori alternativi soprattutto dei materiali più critici sia per rilocalizzare in Europa una parte delle forniture.

Nonostante i rischi connessi con l'aumento dei costi delle materie prime e dei trasporti, i significativi ordini di flotte relative allo sharing, la cui produzione è prevista nel corso del secondo semestre, dovrebbe consentire di mantenere il primo margine a livello di quanto già visto nel corso del primo, soprattutto grazie alle efficienze possibili in fase di produzione.

Rimangono confermate le linee strategiche del Gruppo:

  • Ristabilire il trend di sviluppo positivo in termini di volumi e fatturati così come già avvenuto fin dalla nascita di Askoll EVA.

  • Mantenere la leadership del mercato italiano e consolidare la posizione di top player del mercato europeo.

  • Incrementare il peso assoluto e relativo dei settori non sharing in modo da rendere i risultati di Askoll EVA meno dipendenti da un business ancora molto altalenante e con dinamiche e tassi di crescita ancora in via di definizione, soprattutto in Europa.

  • Entrare in segmenti di mercato nuovi con tassi di crescita elevatissimi sia in relazione al prodotto finito (i.e. monopattini) sia nella componentistica (i.e. motori e kit per e-mountain bike).

La relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021 è oggetto di revisione contabile limitata e sarà resa disponibile entro i termini di legge presso la sede legale in Via Industria 30 a Dueville (VI), in Borsa Italiana S.p.A. e nella Sezione "Investor Relations" del sito internet aziendale www.askollelectric.com.


Il Consiglio di Amministrazione riunitosi in data odierna, in esecuzione di quanto deliberato dall'assemblea straordinaria del 26 aprile 2021, ha deliberato di aumentare in via scindibile e a pagamento il capitale sociale *per un importo massimo, comprensivo di sovrapprezzo, di *Euro 7.769.829 *mediante emissione di massime n. 6.875.955 azioni ordinarie, aventi godimento regolare, da offrirsi *in opzione ai soci.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre definito termini e modalità dell'aumento di capitale determinando un prezzo di emissione delle azioni pari a Euro 1,13, di cui Euro 0,50 da imputarsi a capitale sociale ed Euro 0,63 da imputarsi a sovrapprezzo. Il prezzo di emissione delle nuove azioni ordinarie è stato determinato tenendo conto, tra l'altro, delle condizioni del mercato in generale e dell'andamento del titolo e considerata la prassi di mercato per operazioni similari.

Il prezzo di emissione delle nuove azioni ordinarie incorpora uno sconto (i) di circa il 2% rispetto al prezzo di riferimento registrato in data 23 settembre 2021 (pari a euro 1,15) (ii) del 5% rispetto alla media ponderata degli ultimi 6 mesi (pari a circa 1,188). Le nuove azioni sono offerte in opzione agli azionisti, ai sensi dell'articolo 2441, comma 1, cod. civ., nel rapporto di n.5nuove azioni ogni n.14 azioni possedute. Ai diritti di opzione per la sottoscrizione delle Nuove Azioni, rappresentati dalla cedola n. 1, è stato assegnato il codice ISIN IT0005459349. Il capitale sociale post aumento si incrementerà, in caso di integrale sottoscrizione delle nuove azioni, di n. 6.875.955 azioni ordinarie aventi le medesime caratteristiche di quelle attualmente in circolazione.

L'operazione, deliberata all'esito delle valutazioni sulla relazione semestrale al 30 giugno 2021, è finalizzata principalmente a rafforzare la situazione patrimoniale della Società. Dalla situazione semestrale al 30 giugno 2021 infatti si rilevano perdite di periodo che comportano un'erosione consistente del capitale sociale molto vicina al terzo. Con l'operazione si mira a rafforzare la situazione patrimoniale ed allineare il patrimonio netto ad un rapporto con il capitale sociale tale da consentire alla Società di mantenere in equilibrio la situazione patrimoniale anche in prospettiva futura.

Il Consiglio di Amministrazione ha, altresì, stabilito la tempistica, di seguito indicata, dell'aumento di capitale a pagamento scindibile da offrirsi in opzione ai soci. I diritti di opzione per la sottoscrizione delle azioni di nuova emissione verranno messi a disposizione degli aventi diritto tramite Monte Titoli S.p.A..

La data di stacco dei diritti di opzione è il 4 ottobre 2021. I diritti di opzione validi per la sottoscrizione delle nuove azioni ordinarie dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, nel periodo di offerta stabilito *tra il 4 ottobre 2021 e il 21 ottobre compresi *("Periodo di Opzione"). Gli stessi diritti di opzione saranno negoziabili su AIM Italia dal 4 ottobre al 15 ottobre compresi. L'adesione all'offerta di sottoscrizione dovrà avvenire mediante un apposito modulo di adesione, da compilare, sottoscrivere e consegnare presso l'intermediario autorizzato, aderente al sistema di gestione accentrata gestito da Monte Titoli S.p.A., presso il quale sono depositati i diritti. Il modulo di sottoscrizione verrà messo a disposizione entro la data di inizio del periodo di offerta sul sito internet dell'Emittente www.askollelectric.com e presso gli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata gestito da Monte Titoli S.p.A..

Gli intermediari saranno tenuti a dare le relative istruzioni a Monte Titoli entro le ore 14:00 del 21 ottobre 2021. Pertanto, ciascun sottoscrittore dovrà presentare apposita richiesta di sottoscrizione con le modalità e nel termine che il suo intermediario depositario gli avrà comunicato per assicurare il rispetto del termine di cui sopra. L'adesione all'offerta sarà irrevocabile e non potrà essere sottoposta a condizioni.

Le nuove azioni sottoscritte entro la fine del Periodo di Opzione saranno accreditate sui conti degli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata gestito da Monte Titoli al termine della giornata contabile dell'ultimo giorno del Periodo di Opzione con disponibilità in pari data. I diritti di opzione validi per la sottoscrizione delle nuove azioni ordinarie non esercitati entro il termine del Periodo di Opzione saranno offerti su AIM Italia entro il mese successivo alla fine del Periodo di Opzione, per almeno due giorni di mercato aperto ai sensi dell'art. 2441, comma 3, cod. civ.

Le date di inizio e di chiusura del periodo di offerta, nonché il numero dei diritti di opzione inoptati, verranno comunicate al pubblico mediante apposito comunicato. Agli eventuali diritti inoptati sarà assegnato il codice ISIN IT0005459356. Le azioni rimaste inoptate potranno essere collocate presso terzi entro il termine finale di sottoscrizione dell'aumento di capitale, ossia entro il 31 dicembre 2022. L'offerta in opzione sarà depositata, ai sensi di legge, presso il Registro delle Imprese di Vicenza, nonché pubblicata sul sito internet della Società.


Con riferimento all'aumento di capitale in opzione, in data odierna il Consiglio di Amministrazione ha approvato la conclusione di *un accordo di compensazione volontaria tra Askoll EVA S.p.A. e l'azionista di maggioranza Askoll Holding S.r.l., titolare del 62,85% *del capitale della Società. L'accordo prevede *l'impegno di Askoll Holding S.r.l. a sottoscrivere integralmente la quota di propria spettanza dell'Aumento di Capitale nonché, in caso di mancato esercizio del diritto di opzione da parte di altri soci della Società, a esito dell'offerta degli stessi su AIM Italia, a sottoscrivere ulteriori azioni inoptate di nuova emissione, per un importo complessivo di massimi Euro 6.400.000,00, *mediante compensazione volontaria, fino all'ammontare corrispondente del credito vantato verso Askoll EVA e derivante da un finanziamento soci concluso in data 2 luglio 2018 tra Askoll Holding S.r.l. e Askoll EVA S.p.A..

L'accordo, garantendo alla Società che venga sottoscritta una quota rilevante dell'Aumento di Capitale, anche oltre i diritti di opzione originariamente spettanti ad Askoll Holding S.r.l., assicura il buon esito dell'Aumento di Capitale e la realizzazione dei suoi obiettivi. L'accordo consente infatti di raggiungere l'obiettivo di rafforzamento della situazione patrimoniale dell'Emittente mediante incremento del patrimonio netto fino a Euro 6.400.000 ed avrebbe inoltre come effetto un sostanziale miglioramento del rapporto tra posizione finanziaria netta e patrimonio netto, uno dei parametri finanziari più rilevanti.

Poiché Askoll Holding S.r.l., società indirettamente controllata da Elio Marioni, Presidente di Askoll EVA S.p.A., che alla data odierna possiede una partecipazione di circa il 62,85% del capitale sociale di Askoll EVA S.p.A., è una parte correlata della Società, la conclusione dell'accordo di compensazione volontaria si qualifica come operazione con parti correlate e di maggiore rilevanza ai sensi della procedura parti correlate adottate dalla Società ("Procedura OPC"), con riferimento al superamento della soglia del 5% rispetto all'indice di rilevanza del controvalore. Conformemente a quanto previsto dall'art. 3 della Procedura OPC l'assunzione è stata approvata all'unanimità – con l'astensione del consigliere interessato –dal Consiglio di Amministrazione previo parere favorevole rilasciato, all'esito della relativa istruttoria, dal Comitato Parti Correlate composto dal consigliere indipendente Debora Cremasco.

Il documento informativo, predisposto in conformità all'art. 10 della Procedura OPC, verrà messo a disposizione nei termini previsti dalle disposizioni di legge o di regolamento applicabili.**

(GD - www.ftaonline.com)