Borsa italiana in recupero nel finale con Wall Street: FTSE MIB -0,09%.

*Mercati azionari europei contrastati. Wall Street in rialzo: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,7%, Nasdaq Composite +0,9%, Dow Jones Industrial +0,5%. Focus degli operatori sui verbali FOMC di questa sera. Patrick Harker, presidente della Federal Reserve di Philadelphia, ritiene appropriati due soli rialzi dei tassi di interesse nel corso dell'anno. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,09%, il FTSE Italia All-Share a -0,13%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,32%, il FTSE Italia STAR a -0,34%.

*Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA a gennaio le vendite di abitazioni esistenti *sono diminuite del 3,2% rispetto a dicembre, a 5,38 milioni di unità da 5,56 milioni di unità precedenti. Il dato è risultato inferiore al consensus fissato su un incremento dello 0,9%. A dicembre le vendite di case erano diminuite del 2,8%. Sempre negli USA a febbraio l'indice PMI manifatturiero (stima flash) e' salito a 55,9 punti dai 55,5 punti del mese precedente (consensus: 55,4). Nell'eurozona a febbraio l'indice flash PMI servizi si è attestato a 56,7 punti dai 58 punti di gennaio (consensus 57,7) mentre l'indice flash PMI manifatturiero è sceso a 58,5 punti dai 59,6 della lettura precedente (consensus 59,2). Nel Regno Unito nel trimestre ottobre-dicembre il tasso di disoccupazione si e' attestato al 4,4%, superiore al dato del trimestre precedente e al consensus, entrambi fissati su un indice del 4,3%, mentre l'indice di retribuzione media con bonus è salito del 2,5%, risultando pari al consensus e alla rilevazione precedente. A gennaio il numero di persone che hanno richiesto sussidi di disoccupazione e' diminuito di 7.200 unita' (le aspettative erano fissate su un incremento di 2.300 unità).Inoltre e' stato rivisto al ribasso il valore rilevato nel mese di dicembre a 6.200 unità da 8.600 unita'.