Avvio di settimana incerto alla Borsa di New York. Il Dow Jones e l'S&P 500 cedono lo 0,5% mentre il Nasdaq Composite avanza dello 0,1%. A Wall Street restano le tensioni sulla crescita economica globale e sull'asse Usa-Cina.
Tra i titoli in evidenza Facebook +3%. Il social network ha autorizzato un nuovo piano di riacquisto di azioni proprie per complessivi 9 miliardi di dollari, che va ad aggiungersi al buyback da 15 miliardi, senza scadenza, iniziato lo scorso anno.
Qualcomm +3%. Il produttore di chip per smartphone ha ottenuto da un tribunale cinese lo stop delle vendite di iPhone in Cina (che utilizzano un "vecchio" sistema operativo) nell'ambito di un contenzioso con Apple (-2,5%) su alcuni brevetti.
Nutrisystem +29%. Tivity Health ha annunciato l'acquisto del gruppo degli integratori alimentari in una operazione dal valore di circa 1,4 miliardi di dollari. Gli azionisti Nutrisystem riceveranno 38,75 dollari in contanti e 0,2141 dollari per ogni azione.
Campbell Soup -0,5%. Secondo Reuters, Ferrero avrebbe intenzione di rilevare le attività internazionali del colosso delle zuppe in scatola.
Amgen -0,7%. La biotech ha comunicato l'approvazione da parte del board di una cedola per il primo trimestre dell'esercizio 2019 di 1,45 dollari per azione, in aumento del 10% rispetto alle quattro precedenti. Il dividendo andrà in pagamento il prossimo 8 marzo su posizioni al 15 febbraio.
Systemax +17%. Il gruppo dei prodotti e servizi alle imprese verserà un dividendo speciale da 6,50 dollari per azione.
Sul fronte macroeconomico l'indice JOLTS (Job Openings and Labor Turnover Survey) segnala che le posizioni lavorative ricercate dai datori di lavoro a ottobre si sono attestate a 7,08 milioni, superiori ai 6,96 milioni di agosto (dato rivisto) ma inferiore ai 7,22 milioni attesi dagli economisti.