Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,6%, il Dax30 di Francoforte lo 0,9%, il Cac40 di Parigi lo 0,6%, il Ftse100 di Londra lo 0,4% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,3%. Sotto i riflettori ancora l'epidemia di coronavirus che ha visto il primo contagio Usa, un soldato di stanza in Corea del Sud (le vittime registrate a Seoul ammontano a 11 a fronte di oltre 1.100 casi). Secondo Nancy Messonnier dello U.S. Centers for Disease Control and Prevention è solo questione di tempo prima che il virus arrivi sul territorio Usa. Mentre continua a preoccupare il diffondersi dell'epidemia fuori dall'Estremo Oriente, dall'Iran all'Italia, in Cina il numero di nuovi contagi è in rallentamento (le vittime sono in ogni caso salite fino a 2.715).
Tra i titoli in evidenza Peugeot +0,05%. Il gruppo automobilistico ha comunicato per l'intero 2019 il progresso dei profitti netti dell'11,2% a 3,20 miliardi di euro, a fronte di ricavi in crescita dell'1% a 74,73 miliardi. Il consensus di FactSet era invece per 3,16 e 73,95 miliardi rispettivamente. Psa ha parallelamente annunciato l'incremento della cedola annuale a 1,23 euro per azione dai 78 centesimi del 2018.
William Hill -2%. Il gruppo delle scommesse ha chiuso l'esercizio 2019 con profitti in calo del 37%.
Adecco Group -0,8%. Nel quarto trimestre il colosso elvetico del recruiting ha registrato profitti netti per 256 milioni di euro, contro i 112 milioni di perdita del pari periodo del precedente esercizio. Nei tre mesi i ricavi sono però calati del 4% annuo (a perimetro costante) a 5,95 miliardi. Adecco ha parallelamente annunciato un buyback da 600 milioni di euro per il biennio 2020-2021.