Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in calo. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,15%, il Dax30 di Francoforte lo 0,35%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, l'Ibex35 di Madrid lo 0,3%. Sopra la parità il Ftse100 di Londra (+0,15%) grazie alla buona performance di minerari e petroliferi. A guidare i mercati la decisione del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie) che mercoledì ha votato all'unanimità per il mantenimento dei tassi d'interesse Usa in un range del 2,25% -2,50% come ampiamente previsto. L'istituto centrale di Washington ha però anche dichiarato di attendersi un solo nuovo incremento fino al 2021 e di fatto nessuno per il 2019.
Il comparto bancario registra la peggior performance settoriale.
Tra i titoli in evidenza EssilorLuxottica -5% a causa degli scontri tra l'azionista Delfin (Leonardo Del Vecchio) ed il management del gruppo degli occhiali e delle montature.
Sodexo -3%. Goldman Sachs ha tagliato il rating sul titolo del gruppo della ristorazione collettiva a sell da neutral.
HeidelbergCement -2%. Il produttore di cemento ha proposto un dividendo di 2,10 euro per azione, leggermente inferiore rispetto ai 2,12 euro stimati dagli analisti.
Next -3%. Il retailer prevede per l'esercizio in corso profitti in calo dell'1,1% a 715 milioni di sterline.
IG Group -8%. Il broker britannico ha chiuso il terzo trimestre con ricavi in calo del 12% rispetto al trimestre precedente.

(RV - www.ftaonline.com)