Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,2%, il Dax30 di Francoforte lo 0,3%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,1% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,1%. In attesa della pronuncia sui tassi d'interesse Usa da parte del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie) al termine del meeting di 10-11 dicembre (giovedì toccherà poi alla Banca centrale europea mentre le decisioni della Bank of Japan arriveranno settimana prossima), il mercato guarda con attenzione a un'altra scadenza cruciale: sabato 15 dicembre, infatti, dovrebbero entrare in vigore nuovi dazi sulle merci made in China, all'interno della guerra commerciale lanciata da Donald Trump contro Pechino da ormai oltre un anno e mezzo.
Tra i titoli in evidenza Valeo -3%. Il fornitore di componenti per auto ha presentato agli investitori i nuovi obiettivi a medio termine. l'Ebitda margin al 2022 è atteso superiore al 15% contro il 12,6% del 2018.
Just Eat +0,1%. La società che fornisce il servizio di consegna pasti ha rifiutato anche la nuova offerta di Prosus (a 740 pence per azione) continuando a preferire la proposta di fusione con la rivale Takeaway.com.
Ted Baker -35%. Il rivenditore di abbigliamento ha annunciato le dimissioni del Ceo, rivisto al ribasso le stime ed ha deciso di sospendere il dividendo.
Sul fronte macroeconomico in Francia L'Insee ha reso noto che l'Indice dei Salari non agricoli, che misura la variazione del numero di posti di lavoro nel corso in tutte le attivita' non agricole, e' cresciuto dello 0,2% nel terzo trimestre dopo essere cresciuto dello 0,3% nel secondo trimestre (rivisto da +0,2%). Nel complesso la creazione di posti di lavoro netti ha raggiunto le 42.300 unità. Rispetto al un anno fa l'occupazione è aumentata dell'1%. La produzione industriale nel mese di settembre è cresciuta dello 0,4% rispetto al mese precedente (consensus +0,3%), dopo l'incremento dello 0,4% a settembre, rivisto da +0,3%.