Le principali Borse europee hanno aperto la seduta all'insegna della debolezza nel giorno della decisione della Fed in tema di tassi (atteso un taglio del costo del denaro di 25 punti base). L'indice Stoxx 600 cede lo 0,2%, il Dax30 di Francoforte lo 0,1%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,3% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,1%. Continuano le dispute commerciali tra Giappone e Corea del Sud. Donald Trump martedì ha dichiarato che un'intesa sui dazi con Pechino potrebbe arrivare "presto", ma anche dopo le presidenziali Usa del 2020.
Negativo il comparto automobilistico dopo il dato Acea. Secondo l'Associazione dei costruttori, le immatricolazioni di auto nell'area Ue-Efta ad agosto sono calate dell'8,6% a 1.074.169 veicoli.
Tra i titoli in evidenza Kingfisher -2,5%. Il proprietario delle catene B&Q, Castorama, Brico Dépôt e Screwfix ha chiuso il primo semestre con un giro d'affari in calo a 5,997 miliardi di sterline (-1,4%) e con un utile ante imposte underlying a 353 milioni da 377 milioni dello stesso periodo di un anno prima (-6,4%). Confermato il dividendo intermedio a 3,33 pence per azione.
Beiersdorf -1%. Goldman Sachs ha tagliato il rating sul titolo del gruppo dei prodotti per la cura del corpo a "sell" da "neutral".
Sostanzialmente piatto il petrolio (Brent a 64,49 dollari al barile, -0,1%). Circa la metà della produzione negli impianti di Saudi Aramco in Arabia Saudita colpiti dagli attacchi del week end sono stati ripristinati. Il ministro dell'energia saudita, principe Abdulaziz bin Salman, ha assicurato che la produzione del petrolio crude tornerà alla normalità e pienamente operativa entro la fine di settembre.

(RV - www.ftaonline.com)